Atuttapagina.it

Incredibile Frosinone, 1-1 con la Juventus e primo storico punto in Serie A

Incredibile allo Juventus Stadium! Il Frosinone pareggia per 1-1 contro la squadra di Allegri e adesso la stagione prende tutta un’altra piega. E’ il primo punto in Serie A, un punto che darà morale alla squadra. E’ Blanchard a fissare il risultato sul pari, è Leonardo a regalare una gioia immensa a tantissimi tifosi, non solo di fede giallazzurra.
Stellone presenta il debuttante Castillo al fianco di Daniel Ciofani in avanti, con l’altro esordiente in questo campionato Frara a centrocampo e una difesa del tutto nuova con Matteo Ciofani, Diakité, Blanchard e Crivello; Allegri deve far fronte a più di un’assenza e si affida in attacco a Zaza, con Neto tra i pali. La prima palla gol è della Juventus, che all’11’ va vicina al vantaggio con una pericolosa deviazione di Crivello su cross dalla destra di Lichtsteiner. Un paio di minuti dopo svarione di Blanchard che “serve” Cuadrado: Gori sbroglia la situazione. Passano ancora sessanta secondi e un destro di Pogba oltrepassa la traversa. La Juventus nel primo quarto d’ora cerca di sfondare e il Frosinone appare in difficoltà. Al 21′ Cuadrado si libera al tiro: la conclusione di destro sfiora il palo. Cinque minuti più tardi Zaza tenta di battere Leali in rovesciata, ma non riesce a centrare il pallone. Alla mezz’ora la prima occasione del Frosinone, che poi è anche la più importante dell’intero primo tempo: Castillo calcia quasi a botta sicura, ma il tiro si stampa sul palo. Sulla conclusione c’è stata la netta deviazione con un braccio di Barzagli: per il Frosinone è rigore, per l’arbitro Cervellera l’intervento è involontario. Cinque minuti più tardi Sturaro colpisce di testa, ma la sua deviazione si spegne sul fondo. Al 40′ la Juventus pareggia il conto dei legni: Pogba stacca di testa e centra la traversa. E’ l’ultima occasione del primo tempo. Il Frosinone è riuscito a tenere la Juventus inchiodata sullo 0-0 difendendosi con ordine. E quell’episodio del tocco di mano di Barzagli merita di essere rivisto alla moviola.
La ripresa inizia con la Juventus che presenta Chiellini e Dybala al posto di Lichtsteiner e Sturaro: Allegri non poteva essere soddisfatto della squadra vista nei primi quarantacinque minuti. E i bianconeri partono subito forte. In poco più di un minuto collezionano tre palle gol: prima un tiro di Dybala respinto da Leali, poi la traversa di Zaza su colpo di testa leggermente deviato dalla difesa giallazzurra e infine l’irruzione di Cuadrado che spedisce il pallone di poco a lato. Il gol, purtroppo per il Frosinone, è nell’aria. Al 5′ Cuadrado serve Zaza, il tiro della punta bianconera viene deviato da Blanchard e Leali è battuto. Al 12′ Cuadrado va vicino al raddoppio con un diagonale che termina sul fondo. La Juventus in questa fase appare padrona del campo, il Frosinone sembra aver accusato il gol dello svantaggio. Stellone prova a rinforzare l’attacco, sostituendo Chibsah e mandando in campo Tonev; Allegri risponde con Hernanes al posto di Zaza. Al 36′ Chiellini di testa sfiora il palo e il gol del raddoppio. Un minuto più tardi Pereyra dalla destra calcia verso il secondo palo, ma il pallone esce al lato. Il Frosinone sostituisce Matteo Ciofani con Rosi e Castillo con Dionisi. A cinque minuti dalla fine ci prova Hernanes: Leali si oppone e sulla respinta del portiere giallazzurro Pereyra non trova il tap-in vincente. Al 47′ succede l’incredibile: il Frosinone ottiene un calcio d’angolo, Blanchard si porta in avanti ed è suo il colpo di testa vincente che batte Neto. E’ la rete dell’1-1, il gol che vale un incredibile pareggio allo Juventus Stadium. Non c’è più tempo per proseguire: i leoni ciociari strappano un fondamentale punto ai campioni d’Italia e campioni d’Europa. E’ il primo storico punto in Serie A per il Frosinone. A Torino i settecento tifosi giallazzurri possono festeggiare e pure tutti quelli rimasti in Ciociaria. (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni