Atuttapagina.it

Lazio creativo, due progetti di Cassino tra le 53 imprese premiate dalla Regione

GiovaniHa avuto luogo la premiazione del bando da 1,5 milioni di euro della Regione Lazio che ha consentito l’avvio e la realizzazione di 53 progetti in diversi settori: dall’audiovisivo alle tecnologie applicate ai beni culturali, dall’artigianato artistico al design, dalla musica all’architettura. Tra i 151 promotori dei soggetti figurano 40 inoccupati o disoccupati under 35, 24 precari under 35 e 9 precari o disoccupati over 50.
Per la provincia di Frosinone sono stati due i progetti vincitori, entrambi del Cassinate ed entrambi presentati da ragazzi under 35. Il primo progetto è stato presentato dallo studio di progettazione Rops e permetterà ai  clienti di costruire virtualmente il proprio giardino scegliendone tutti gli elementi online: sarà poi una rete di imprese sul territorio a tradurre l’idea in realtà. Il secondo progetto, della vetreria Isovetro, prevede un forte investimento complessivo di oltre 100 mila euro nell’arte del vetro: un mix di lavorazioni antiche e moderne, tecnologia e tradizione capace di competere a livello nazionale e internazionale.
In totale nel Lazio ci sono 53 mila imprese culturali e creative, il 10% del totale nazionale: da sole queste imprese producono l’8% del Pil regionale, contro il 6% della media nazionale. Anche per questo la Regione ha deciso di sostenere in modo concreto questo settore così importante.
Ecco alcuni dei tanti progetti realizzati: dalle borse e accessori in pelle ricavati da capi di abbigliamento, fondi di magazzino e materiali provenienti da altri processi di riciclo fino ad arrivare alle decorazioni artigianali su prodotti in cioccolato, alla web tv dedicata alla green economy, alle lampade a led artigianali eco-compatibili e prive di materiali plastici e agli arredi urbani rinnovabili che producono energia e il guanto da giardinaggio multifunzionale “Eddy”.
«Questa sala è piena di ricchezza, intellettuale, economica, culturale e anche solidale, perché la creatività spinge a creare legami – ha affermato il presidente Nicola Zingaretti in occasione della premiazione dei vincitori del bando -. La creatività non serve solo a voi, ma è utile al Paese e a questa comunità regionale. Noi oggi facciamo una scelta di campo, non siamo pigri e siamo convinti che la risposta alla necessità di ricostruire un orizzonte parta dalla creatività che, con la sua capacità di produrre ricchezza e coesione sociale, è uno dei pilastri della ricostruzione italiana».
«La creatività non è più un fronzolo oggi. Era stata vista con supponenza, qualcosa che veniva praticato da stravaganti ai margini della società – è il commento di Lidia Ravera, assessore alla cultura e alle politiche giovanili -. Oggi i creativi devono essere, invece, protagonisti assoluti. La creatività non deve essere più un optional, ma una dotazione di serie della macchina della produttività».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni