Atuttapagina.it

Tifosi via dallo stadio prima della fine, così non si aiuta il Frosinone

La premessa è doverosa e deve essere precisa: tutti coloro che hanno avuto un buon motivo per lasciare lo stadio Matusa ben prima che la partita finisse sono assolutamente giustificati e vanno esclusi dal discorso che sta per seguire.
Dunque, facciamo ordine. Ieri sera contro l’Empoli, così come era capitato con il Torino e con la Roma, molti sostenitori del Frosinone si sono diretti verso l’uscita dei rispettivi settori (Distinti e Tribuna nello specifico) ben prima che la partita fosse terminata. Adesso, se un tifoso ha un motivo personale per uscire prima del fischio d’inizio ha tutto il diritto di poterlo fare. Se, invece, abbandona lo stadio solo per evitare il traffico – che poi a Frosinone il traffico c’è a tutte le ore, se qualcuno non lo avesse ancora notato – allora il diritto continua ad averlo, ci mancherebbe, però il suo modo di vivere la partita non aiuta la squadra.
Più o meno un anno fa l’ex giallazzurro Curiale si espose, “rimproverando” quei tifosi che si mettevano in fila per uscire mentre la squadra in campo aveva ancora bisogno del proprio pubblico. Il Matusa è un impianto talmente “intimo” che i giocatori in campo notano se i tifosi vanno via e di distrazioni non hanno di certo bisogno. E poi è il significato del gesto che lo rende poco condivisibile: è come se a teatro si abbandonasse la sala prima che gli attori ricompaiano da dietro il sipario per raccogliere il giusto applauso. Il messaggio che passa è che non si stia apprezzando lo spettacolo e, tornando a ieri, c’era anche ben poco da non apprezzare vista la vittoria per 2-0.
Allora va sottolineato ancora una volta che ognuno è libero di comportarsi come meglio crede, ma come sottolineato anche dall’intera Curva Nord quello non è un comportamento che aiuta il Frosinone. (Gabriele Margani)

Foto di Martina Terrinoni

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni