Atuttapagina.it

A 40 anni dalla morte Frosinone ricorda Pasolini con il poema di Antonio Limonciello

“Canto Pasolini” è un poema civile che narra dell’uomo, del poeta e dell’intellettuale che ha animato il dibattito culturale e politico del secondo Novecento.
La narrazione procede secondo tre andamenti. Nel primo Pier Paolo Pasolini porta alle estreme conseguenze la sua intransigente radicalità scegliendo di partecipare a una nuova lotta partigiana, partecipazione necessaria quanto riparatrice per se e per l’Italia. Nel secondo è l’intellettuale corsaro che, dopo essersi tanto battuto nell’agone della cultura italiana, affronta lo scandalo di contraddirsi per farsi uomo che sceglie una vita borghese e pacificata. Se nei primi due andamenti la vita di Pasolini è materia mitopoietica, e dunque di libera creazione, nel terzo si affronta la cruda realtà per costruire, nel contesto sociale del tempo, il percorso verso la morte all’Idroscalo di Ostia.
A quaranta anni dalla scomparsa di Pier Paolo Pasolini, presso la Saletta centro delle Arti di Frosinone, in via Giacomo Matteotti, appuntamento domenica 1 novembre alle 17:30 con “Canto Pasolini” e con il suo autore Antonio Limonciello. Le letture saranno a cura di Francesca Di Fazio e Marcello Carlino.
Canto Pasolini è reperibile in formato cartaceo su ilmiolibro.it e su ordinazione nelle librerie Feltrinelli; nel formato elettronico, invece, su Amazon, Feltrinelli, e ilmiolibro.it.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni