Atuttapagina.it

Eternit abbandonato in strada da un mese, l’associazione Vivi Frosinone lo copre

Questa notte alcuni componenti dell’associazione ViVi Frosinone – vestiti di tutto punto con maschere, tuta e guanti a sottolineare un pericolo di contaminazione reale – hanno ricoperto con sacco nero e poi impacchettato l’eternit presente da circa un mese in zona Maniano.
Un pericolo di contaminazione evidentemente preso con superficialità dagli incivili che hanno abbandonato l’eternit e da tutti coloro – amministratori e aziende specializzate – che si sarebbero dovuti occupare della rimozione di un materiale di cui è ormai accertata la tossicità.
«Abbiamo isolato l’eternit per dare una “scossa” alla questione – spiegano dall’associazione -. Probabilmente chi di dovere deve essere spronato e così a un mese dalla segnalazione si è provveduto a farne un pacchetto avvertendo chiunque dovesse avvicinarsi della pericolosità del materiale tossico in oggetto e che, seriamente lesionato come quello nella fattispecie, rilascia polveri cancerogene e dannose».
«Non possiamo più tollerare – prosegue l’associazione ViVi Frosinone – il comportamento irresponsabile di tanti “cittadini”, per i quali sono doverose le virgolette, che stanno rendendo questa città una cloaca, trincerandosi dietro le responsabilità di amministrazioni spesso lente e disattente. Non possiamo più tollerare l’idea che i nostri figli finiscano per vivere un terreno stupendo ma contaminato, come se non bastassero gli attentati alla salute fatti nella Valle del Sacco. Non possiamo e non dobbiamo più tollerare tutto questo».
«Chi abbandona rifiuti speciali o crea discariche abusive fa il male della città e dei cittadini. Un attentato alla salute di tutti, una minaccia chimica che non può e non deve essere tollerata. Da nessuno», conclude ViVi Frosinone.

Eternit1Eternit2Eternit3Eternit4

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni