Atuttapagina.it

Patrica, il sindaco Fiordalisio annuncia l’arrivo di un autovelox sulla Monti Lepini

«La messa in sicurezza del tratto stradale sulla Statale Monti Lepini è tra gli obiettivi primari del nostro programma. Stiamo procedendo all’installazione di un autovelox per il rilevamento delle infrazioni riguardanti i limiti di velocità ed il sorpasso». Il sindaco di Patrica Lucio Fiordalisio informa i cittadini del primo passaggio che andrà a monitorare la viabilità del tratto comunale della Statale Monti Lepini.
«L’avevamo annunciato in campagna elettorale – prosegue Fiordalisio – ed ora siamo pronti a mantenere questa promessa. Oltre l’installazione dell’autovelox verrà potenziata la segnaletica verticale ed orizzontale al fine di ridurre il flusso considerevole di incidenti automobilistici».
Per l’amministrazione comunale si tratta di un intervento che va a focalizzarsi sulla sicurezza stradale e, quindi, sulla sicurezza dei cittadini: «Stiamo provvedendo, inoltre, allo studio di fattibilità per la riconversione a led dell’illuminazione pubblica. Si prevede, quindi, che anche il tratto di strada sulla Monti Lepini venga finalmente illuminato. E’ volontà di questa amministrazione impegnarsi per la salvaguardia dei tanti residenti che popolano quella zona e tutelare le tante attività commerciali insediate. Nel dettaglio dell’installazione dell’autovelox, si prevede una fase sperimentale con l’ausilio di un’apparecchiatura mobile ed un successivo piano con il quale si procederà a gara europea. E’ giusto constatare come le precedenti amministrazioni non abbiano mai dato opportuna considerazione alla questione. Il risultato di tale negligenza e disinteresse ha prodotto la scadenza del “Decreto prefettizio per l’installazione fissa”, per cui si dovrà riattivare tutta la procedura per procedere con l’installazione fissa».
«Stiamo procedendo con una metodica progettuale. Siamo convinti che il nostro modo di fare politica sia il mezzo con il quale i cittadini riescano a sentirsi protagonisti della realtà amministrativa, tenendoli dettagliatamente aggiornati sul nostro operato e tutelandoli con ogni mezzo che ci compete», conclude Fiordalisio.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni