Atuttapagina.it

Una pedalata ecologica e tanti premi, torna l’iniziativa di Frosinone Bella e Brutta per la ciclabile

«Vorremmo che fosse l’ultima edizione». Questo il messaggio lanciato dal presidente di Frosinone Bella e Brutta, David Toro, e dal direttivo dell’associazione di volontariato in occasione della quinta edizione della pedalata “Sognando… la ciclabile che ci sarà”, che si terrà domenica 25 ottobre. Il ritrovo dei partecipanti, per le iscrizioni ed il ritiro di palloncini e k-way offerti da Otovision, è fissato alle 9 in piazzale Europa. Dopo le iscrizioni, rigorosamente gratuite, si partirà alle 10, con apripista un trio di ciclisti d’eccezione: Cesare Pigliacelli, Maurizio Beltempo e Silvio Campoli, autori di una recente impresa, quella di unire la Via Benedicti al Cammino di Santiago. Hanno, infatti, percorso in bici 1.000 chilometri in dieci giorni.
Il percorso della pedalata di domenica sarà il seguente: viale Europa, via Vado del Tufo, via Austria, viale Spagna, piazza San Pio, la ciclabile dietro la Curia Vescovile, viale Europa, via Portogallo, viale Grecia, via Valle Fioretta, via Pietro Mascagni, via Don Minzoni, piazzale Kambo, via Verdi, via Puccini, via Marittima, via Aldo Moro, via Marco Tullio Cicerone. Ci sarà un momento-ristoro di fronte la Villa Comunale, dove sarà offerta acqua della casetta e colazione ai partecipanti, e si ripartirà percorrendo sempre in bici via Marcello Mastroianni, via del Casone, via Monti Lepini (lato Coop). La pedalata si concluderà nel piazzale antistante Otovision, adiacente la Coop, dove si terrà l’estrazione gratuita di tantissimi premi, tra cui la maglia del giocatore del Frosinone Calcio Paganini, due bici e molto altro ancora. Il tutto con la speranza che anche la città possa fare un salto in Serie A su temi cruciali come la mobilità alternativa e l’ambiente.
«Siamo pronti, dunque, per domenica 25 ottobre con la quinta edizione della Pedalata ecologica organizzata dall’Associazione Frosinone Bella e Brutta – dice il presidente Toro -. La organizziamo con il cuore e con grande fatica, ma vorremmo che fosse l’ultima edizione. Che significa? E’ presto detto: ci auguriamo che nel 2016 l’amministrazione comunale completi la rete di piste ciclabili nella parte bassa della città, che progetti nuove strade con annesse piste ciclabili, che colleghi stabilmente le stazioni di bike sharing e che finalmente i cittadini di Frosinone prendano coscienza che andare al lavoro o accompagnare i propri figli a scuola in bicicletta comporta grandi vantaggi, per la salute personale e per la viabilità cittadina. Quando e se tutto questo si realizzerà, non ci sarà più bisogno di nuove pedalate ecologiche, perché saremo diventati una città ecologica. Nel frattempo domenica 25 ottobre avrete anche la possibilità di vincere molti premi messi a disposizione dai tanti sponsor citati in locandina, che ringraziamo sinceramente».
In chiusura di manifestazione Otovision in collaborazione con l’Aci e l’Associazione Italiana Familiari Vittime della Strada di Frosinone concluderanno la manifestazione con “Occhio alla Strada”, terza edizione di “Giocando s’impara”, rivolto a patentati, non patentati e bambini. Una giornata da non perdere, insomma: non si può mancare.

Frosinone Bella e Brutta1

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni