Atuttapagina.it

Vivi Frosinone aveva coperto l’eternit in zona Maniano, ignoti hanno rimosso il telo

Nella notte tra venerdì e sabato alcuni componenti dell’associazione Vivi Frosinone avevano coperto e impacchettato l’eternit presente sul marciapiede in via Caio Mario, in zona Maniano. L’azione dell’associazione voleva accendere i riflettori su quel pericolo presente da almeno un mese e nei confronti del quale finora gli amministratori e le aziende specializzate non hanno saputo porre rimedio. Nelle ultime ore, però, l’intervento di Vivi Frosinone è stato vanificato da qualcuno che ha rimosso il telo, lasciando di nuovo scoperto l’eternit. Il cemento-amianto è così esposto ancora una volta alle intemperie, creando un serio pericolo per la salute pubblica.
Sull’argomento sono intervenuti anche due consiglieri comunali, Marco Ferrara e Andrea Turriziani, che hanno commentato l’articolo sul blitz di Vivi Frosinone sulla pagina Facebook di Atuttapagina.it. «La rimozione dell’Eternit richiede delle procedure molto laboriose e dispendiose. L’assessore all’ambiente Francesco Trina ha interessato la ditta Sangalli da alcuni mesi, ne abbiano parlato mercoledì scorso in consiglio comunale, e sono previsti vari interventi in varie zone della città nelle prossime settimane compresa l’area di via Caio Mario», ha spiegato Ferrara. «Esatto Marco Ferrara, ma la ASL da mesi interrogata da Comune e ditta, ancora non firma il piano di lavoro per la rimozione…..», ha aggiunto Turriziani. (Gabriele Margani)

Eternit1

Eternit2

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni