Atuttapagina.it

Abbazia di Montecassino, sequestrati 500 mila euro all’ex abate Vittorelli

Un vero e proprio terremoto mediatico quello che si è abbattuto questa mattina sull’Abbazia di Montecassino. La Guardia di Finanza del Nucleo di Polizia tributaria del Comando provinciale di Frosinone ha notificato all’ex abate Dom Pietro Vittorelli ed al fratello Massimo un decreto di sequestro per 500 mila euro che secondo le indagini sarebbero stati sottratti dalle casse del monastero benedettino ed utilizzati per scopi personali. La somma sottratta sarebbe dovuta essere utilizzata dall’allora Caritas diocesana. Dom Pietro Vittorelli ha lasciato il monastero benedettino due anni fa. Con l’arrivo di Papa Francesco l’abbazia ha subito una vera e propria rivoluzione ed ha vissuto momenti difficili con una sorta di ispezione interna scaturita proprio dal sospetto di ammanchi di notevole entità. Lo scorso anno con la nomina di Dom Donato Ogliari il “faro della Cristianità in Europa” ha ripreso ad essere fulcro di cultura e punto di riferimento non solo per i fedeli, ma anche per le migliaia di turisti che ogni mese lo visitano. La rivoluzione di Papa Francesco ha portato anche all’accorpamento delle Diocesi di Cassino e Sora e alla nuova gestione della Caritas.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni