Atuttapagina.it

Clamoroso al Matusa! Quando Sandro Ciotti giocò nel Frosinone

Se fosse ancora tra noi, oggi Sandro Ciotti avrebbe compiuto 87 anni. Il principe delle radiocronache era nato, infatti, a Roma il 4 novembre 1928, lo stesso anno in cui vide la luce il Frosinone. La vita di Ciotti è stata tutta dedicata al giornalismo, diventando una delle voci più riconoscibili ed amate del programma di Rai Radio 1 “Tutto il calcio minuto per minuto”. Le televisioni a pagamento dovevano ancora arrivare e milioni di italiani seguivano le vicende della propria squadra di calcio attraverso la radio.
Oggi, a distanza di più di mezzo secolo, viene ancora ricordato e citato il «clamoroso al Cibali» che Ciotti pronunciò nel suo intervento radiofonico per annunciare il secondo gol del Catania sull’Inter di Herrera. Era l’ultima giornata del campionato di Serie A 1960/61 e da allora quell’espressione è entrata nel linguaggio comune per indicare un’impresa compiuta al di là di ogni previsione.
Prima di diventare radiocronista, però, Sandro Ciotti fu un calciatore. Dopo le giovanili nella Lazio (la foto in basso si riferisce proprio alla sua esperienza in biancazzurro: Ciotti è il primo da sinistra accosciato, mentre il terzo da sinistra in piedi è il futuro capitano giallazzurro Egidio Fumagalli), giocò in Serie C e in Quarta Serie. E proprio in questa categoria indossò la maglia del Frosinone nel ruolo di mediano a cavallo tra gli anni Quaranta e Cinquanta. Il presidente era Silverio Trento e Sandro Ciotti un giovane che voleva mettersi in luce con la divisa giallazzurra. Di quegli anni il futuro radiocronista ha sempre conservato un ottimo ricordo, parlando con affetto del Frosinone e di quell’esperienza da calciatore in Ciociaria. (Gabriele Margani)

Egidio Fumagalli Sandro Ciotti

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni