Atuttapagina.it

Domenica ecologica a Frosinone, dove e quando si potrà circolare

Nuovi accorgimenti, mirati al risanamento della qualità dell’aria a Frosinone, sono stati adottati da parte della giunta su indicazione dell’assessore all’ambiente Francesco Trina. Al fine di limitare l’emissione di inquinanti, infatti, è stata emanata un’apposita ordinanza relativa alle azioni programmate per raggiungere l’obiettivo. Si tratta, in particolare, di interventi di limitazione del traffico veicolare, di divieti di accensione di fuochi all’aperto e di provvedimenti volti alla riduzione della temperatura degli ambienti. Per quanto riguarda il primo punto, gli interventi riguardano l’area urbana circoscritta dalle seguenti strade:
a) via Tiburtina, piazza Madonna della Neve, via Madonna della Neve, via Marco Tullio Cicerone (da incrocio con via Madonna della Neve), viale Volsci, via Simoncelli, via Vado del Tufo, viale Europa, via Marittima (da incrocio con viale Europa), via Giacomo Puccini, via Pasta, via Pierluigi da Palestrina, via San Giuliano, via Antonio Vivaldi, via Giuseppe Verdi (da incrocio con via Vivaldi), viale America Latina, via Guglielmo Marconi, via Fosse Ardeatine, via San Gerardo (senso unico in discesa), via Don Giuseppe Buttarazzi, via Vincenzo Ferrarelli (da incrocio con via Buttarazzi), via Caio Mario, via Maria (da incrocio con via Caio Mario), via Tiburtina;
b) limitatamente al tratto stradale di via Don Minzoni uscita obbligata su via Sacra Famiglia e/o via Claudio Monteverdi.
Su tali strade la circolazione non è assoggettata a restrizioni ed è comunque consentito l’accesso di tutti i tipi di veicoli per raggiungere la più vicina tra le seguenti aree destinate a parcheggio da dove sarà possibile raggiungere le varie zone del centro urbano con i servizi di trasporto pubblico: piazza Salvo D’Acquisto, piazza Falcone e Borsellino (piazzale antistante la Villa Comunale), piazza Martiri delle Foibe (parcheggio Questura in via Vado del Tufo).
Il piano d’intervento di limitazione della circolazione veicolare, nell’area urbana delimitata come sopra indicata, è così definito:

1. Domeniche ecologiche per i giorni del 15 novembre 2015, 17 gennaio 2016, 28 febbraio 2016, 13 marzo 2016, dalle 8 alle 18, con divieto di circolazione nell’area urbana sopra indicata, per tutti i veicoli ad uso privato e divieto di circolazione sulla fascia urbana di via dei Volsci (ex SS 156 Monti Lepini) dei veicoli adibiti con massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 t.
Dette limitazioni alla circolazione non riguardano:
a) i veicoli adibiti a pubblici servizi;
b) i veicoli a servizio di persone invalide e comunque autorizzate dal Corpo di Polizia Locale per esigenze speciali.

2. La circolazione a targhe alterne a far data dall’8 gennaio 2016 al 28 marzo 2016, nei giorni di lunedì con circolazione consentita ai veicoli con targa dispari e venerdì con circolazione consentita ai veicoli con targa pari, dalle 8:30 alle 20:30, per i veicoli a combustione interna ad uso privato. In deroga potranno circolare i veicoli a basso impatto ambientale ovvero elettrici, ibridi, a metano, gpl e diesel dotati di filtro antiparticolato (FAP). nonché i veicoli da euro 2 e successivi alimentati a benzina ed euro 3 e successivi diesel.
Le limitazioni alla circolazione non riguardano:
a) i veicoli adibiti a pubblici servizi;
b) i veicoli a servizio di persone invalide e comunque autorizzate dal Corpo di Polizia Locale per esigenze speciali.

3. Dal 16 novembre 2015 al 30 marzo 2016, nei giorni feriali dal lunedì al venerdì, è interdetta la circolazione nel centro urbano ai veicoli con massa massima complessiva a pieno carico superiore a 3,5 t nei seguenti orari:
– dalle 7:30 alle 9, dalle 12:30 alle 14 e dalle 16:30 alle 18;
– dalle 7:30 alle 18 limitatamente a piazzale Kambo (da intersezione con via Claudio Monteverdi a intersezione con via Puccini).
Le limitazioni alla circolazione non riguardano i veicoli adibiti a pubblici servizi.

4. Dall’8 gennaio 2016 al 30 marzo 2016 lo spegnimento dei motori per:
a) i veicoli merci durante la fase di carico-scarico;
b) i veicoli per soste di durata maggiore di un minuto o in corrispondenza di impianti semaforici;
c) i veicoli adibiti al trasporto pubblico nelle aree di sosta e nei nodi di scambio.
L’ordinanza prevede, inoltre, il divieto di circolazione degli autoveicoli non in regola con le normative in materia di circolazione stradale e di controllo dei gas di scarico.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni