Atuttapagina.it

Ferentino, Santa Cecilia in Music: due concerti in onore della Patrona della musica

Anche quest’anno l’associazione Banda Musicale “Città di Ferentino” ricorderà la Patrona della musica Santa Cecilia con due concerti imperdibili organizzati in collaborazione con il Comune di Ferentino – Assessorato alla Cultura e con l’Istituto di Istruzione Superiore Martino Filetico.
Ad esibirsi per prima sarà la Banda Giovanile diretta da Luigi Bartolini, domani 21 novembre alle 18, presso la Sala del Martino Filetico. Si esibiranno come solisti Diego Cellitti, alla chitarra, in “Adagio” di Aranjuez di J. Rodrigo e Giorgia Parmeni, voce, in “Allelujah” di Coehn: due allievi della scuola di musica, giustamente premiati, che hanno raggiunto un ottimo risultato lo scorso anno risultando gli allievi più brillanti in seguito alla valutazione finale. Infine, per incoraggiare i ragazzi ad iscriversi al nuovo corso di fisarmonica, Roberto Flavi suonerà proprio questo strumento in “The Ludlows” di J. Horner.
Il secondo concerto, con protagonista l’Orchestra di Fiati “Città di Ferentino”, si svolgerà domenica 29 novembre, alle 18, sempre presso la sala del Martino Filetico. Il concerto si aprirà con “Candide Ouverture” di Leonard Bernstein, un’operetta comica in due atti tratta dall’omonimo romanzo di Voltaire. L’Ouverture è animata da un dinamismo pervasivo ed è caratterizzata da uno stile irridente e burlesco, tipici di Lenny Bernstein. A seguire la “Jazz Juite n. 1” di Dimitri Shostakovich, grande innovatore della musica jazz di cui La Suite n. 1 ne è il fulgido esempio, con i suoi tre tempi: Valzer, Polka e Foxtrot. Il terzo brano ad essere eseguito sarà “Rapsody in blue” di George Gershwin arrangiata da Donald Hunsberger. La Rapsodia in blu fonde due generi musicali: jazz e colta; l’autore stesso dichiarò: «…la udii come una sorta di multicroma fantasia, un caleidoscopio musicale dell’America, col nostro miscuglio di razze, il nostro incomparabile brio nazionale, i nostri blues, la nostra pazzia metropolitana». Chiuderà il concerto “Festival Variations” di Claude T. Smith, caratterizzato da linee fluide melodiche e ritmi molto energici e da un tempo allegro vivace che prosegue per tutta la composizione.
L’Orchestra di Fiati “Città di Ferentino”, diretta da Alessandro Celardi, avrà al proprio fianco un musicista d’eccezione: il Maestro Monaldo Braconi. Pianista internazionale, operante soprattutto nel territorio russo, Monaldo Braconi collabora con importanti ensembles tra le quali i Percussionisti dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, il Piano Fortissimo Percussion Ensemble, i Cameristi del Conservatorio di Santa Cecilia, i Solisti della Scala e infine il Quartetto della Scala. In veste di solista è stato protagonista, tra l’altro, del “Grande Concerto commemorativo per la strage della stazione”, del concerto nell’ambito del Festival “Europalia” a Bruxelles e del concerto tenutosi presso l’Auditorium Pio di Roma, dove ha eseguito il “Concerto per la mano sinistra” di M. Ravel con l’Orchestra Sinfonica Nazionale Ucraina di Kiev. Collabora molto spesso con importanti orchestre straniere come la “Leningrad Philharmonic Orchestra”, la “Saint Petersburg State Academic Orchestra”, la “Rostov on Don Philharmonic Orchestra” ed altre.
Dunque, si prospettano due appuntamenti molto interessanti che fungeranno da preludio al 2016, anno del 35° anniversario della nascita dell’Associazione, la quale festeggerà con un anno di appuntamenti tra cui, in primis, le tre giornate di concerti no-stop di aprile in cui risulterà, tra gli ospiti, anche la cantante Silvia Mezzanotte. (Chiara Carla Napoletano)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni