Atuttapagina.it

Frosinone, al via Culturando alla Saletta: apre Lucia Ianniello, poi il Gerardo Iacoucci trio

Domani 20 novembre alle 22 alla Saletta centro delle Arti di Frosinone – via Matteotti 2 – la trombettista e compositrice Lucia Ianniello presenterà il suo lavoro discografico “Maintenant”, appena pubblicato dall’etichetta inglese Slam Productions. Con lei Paolo Tombolesi (pianoforte e tastiere), Diana Torti (voce), Vincenzo Vicaro (clarinetto e sassofono tenore) e Riccardo Di Fiandra (basso elettrico). Il concerto aprirà la quarta stagione di “Culturando alla Saletta”, realizzata in collaborazione con il Conservatorio “Refice” e la Casa ciociara della cultura. “Maintenant” è il primo lavoro da bandleader di Lucia Ianniello, qui anche in veste di compositrice ed arrangiatrice. Il suo progetto è una rarità in un ambiente in cui non è facile incontrare donne trombettiste. Insieme all’etichetta inglese Slam Productions, che vanta in catalogo artisti come Max Roach, Mal Waldron, Steve Lacy, Jaki Byard, Roswell Rudd, Lucia ha dato vita a un lavoro per immagini, ambienti e paesaggi sonori, visionario, con una ricerca particolare sulla melodia e sui timbri.
Paola Massero Gerardo IacoucciSabato 21 novembre alle 21:30, invece, sarà la volta del concerto intitolato “Sous le ciel de Paris – hommage à la chanson française”. Protagonista della serata sarà il Gerardo Iacoucci trio, formato, oltre che dal celebre pianista (anche alla fisarmonica e responsabile degli arrangiamenti), dalla talentuosa Paola Massero alla voce e Filiberto Palermini al sax soprano. L’evento, programmato ben prima del terribile attacco terroristico che ha sconvolto la Francia, vuole essere anche una testimonianza di solidarietà e vicinanza al popolo francese. La scaletta comprenderà brani immortali come “Que reste-t-il de nos amours?”, “Les feuilles mortes”, “C’est si bon”, “La vie en rose” e “Ne me quitte pas”. Il maestro Gerardo Iacoucci, pianista, compositore, direttore d’orchestra, già collaboratore di Lee Konitz, Steve Grossman, Josephine Baker e Domenico Modugno, è stato uno dei promotori, già dal 1976, dell’insegnamento del jazz nei Conservatori italiani. Ha diretto le big band della Rai a Roma e Milano e nel corso di decenni di attività artistica ha calcato più volte i palcoscenici di tutto il mondo. Paola Massero, già solista in prestigiose formazioni corali di ispirazione spiritual e gospel, possiede una naturale inclinazione per il blues, lo swing e per le espressioni più moderne del jazz; con il maestro Iacoucci ha realizzato il cd “Saisons”. Filiberto Palermini si è diplomato al “Refice” in sassofono, jazz e musica elettronica, conseguendo poi la laurea specialistica in jazz al Conservatorio Santa Cecilia di Roma. Dal 1992 svolge un’intensa attività artistica come strumentista e come arrangiatore. I due concerti sono a ingresso libero. Per info e prenotazioni tavoli: 331.9495179.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni