Atuttapagina.it

I danni del diabete sulla vista, convegno a Ceccano dell’Agenzia per la prevenzione della cecità

Troppi zuccheri nel sangue possono far pagare un conto salato alla nostra vista. Il diabete, se non diagnosticato, può provocare gravi danni alla retina. Per la prima volta in Italia sono state superate le 60 città aderenti alle iniziative organizzate dall’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità – IAPB Italia onlus, in collaborazione con le sezioni provinciali dell’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti.
L’occasione è data dalla Giornata mondiale del diabete, che si celebra il 14 novembre. E’ stato così organizzato un convegno a Ceccano presso la Biblioteca comunale, in piazza del Municipio, dalle 16:30 alle 19. L’obiettivo è la prevenzione e la diagnosi della retinopatia diabetica. Per questo si terranno conferenze informative aperte al pubblico, verrà distribuito un opuscolo informativo sulla patologia e in dodici città si effettueranno gratuitamente anche controlli oculistici.
Il diabete è in forte crescita. Secondo l’Oms nel mondo ci sono 347 milioni di malati e, stando alle stime dell’Istat, in Italia soffrono di diabete oltre tre milioni di persone. Nel nostro Paese e nelle altre nazioni industrializzate la retinopatia diabetica è la prima causa di cecità in età lavorativa (20-65 anni). Dopo 20 anni di diabete più del 90% dei diabetici presenta una retinopatia, però spesso la perdita della vista è evitabile.
«La retinopatia diabetica – ha affermato Giuseppe Castronovo, presidente della IAPB Italia onlus – è una malattia diffusissima in Italia e nel mondo, i cui danni sono però prevenibili: una diagnosi tempestiva consente di salvare la vista, purché si consultino gli specialisti e si osservino rigorosamente le cure. Il diabete è una malattia correlata anche alla cattiva alimentazione, specialmente quando è eccessiva (al contrario della xeroftalmia, legata alla malnutrizione, causata da una carenza di vitamina A). Ancora una volta, pertanto, teniamo a ribadire che la prevenzione salva la salute e, con essa, anche il bene della vista».
Quando si è diabetici i controlli medici periodici sono indispensabili non solo per preservare la salute oculare, ma anche altre parti del corpo quali i reni, i piedi, il cuore e i nervi periferici. Per conoscere le iniziative messe in campo dalla IAPB Italia onlus si può visitare il sito oppure contattare il numero verde di consultazione oculistica 800.068506. Sono previste anche altre iniziative su tutto il territorio nazionale.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni