Atuttapagina.it

Isola del Liri, di scena l’opera lirica per i cento anni della Grande Guerra

Domani 6 novembre alle 21, al Teatro Mangoni di Isola del Liri, va in scena “Di tanti palpiti”, un serata dedicata al melodramma. Traviata, Norma, Rigoletto, Cavalleria Rusticana, Otello, Macbeth: le romanze e i cori del grande melodramma, arte italiana per eccellenza, risuoneranno nella splendida ambientazione di Isola del Liri. Un palco all’opera, azione scenica prodotta dal Concentus per il VII Festival Francesco Alviti, sarà ambientato il 6 novembre 1915. La guerra è iniziata da quasi cinque mesi, gli entusiasmi travolgenti del “maggio glorioso” si vanno spegnendo e la tragedia del conflitto bellico comincia ad emergere nella sua crudele drammaticità. E l’opera lirica svolge il suo ruolo: “Di tanti palpiti” è affidato alle voci soliste di Vittoria D’Annibale, Mariagrazia Molinari, che ne ha curato anche l’ideazione, Cinzia Cristofanilli, soprani, Fabiola Mastrogiacomo, mezzosoprano, ed Enrico Talocco, tenore, accompagnati da Chiara Olmetti al pianoforte, Massimiliano Malizia alla tromba e da Riccardo Tiberia all’organo, oltre al coro del “Concentus Musicus fabraternus Josquin Des Pres” diretto da Mauro Gizzi.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni