Atuttapagina.it

La campagna d’ascolto del Cosilam ha fatto tappa a Pontecorvo

Strategie di sviluppo, criticità e nuovi insediamenti industriali. Questi alcuni degli argomenti discussi nella quarta tappa della campagna d’ascolto promossa dal Cosilam su tutto il territorio del Lazio meridionale. Un appuntamento che si è svolto ieri pomeriggio presso l’aula consiliare del Comune di Pontecorvo e che ha visto la partecipazione di molti sindaci e imprenditori dell’area nord del Cassinate e la presenza del presidente del Cosilam Pietro Zola, dei consiglieri Umberto Satini e Bruno Scittarelli e del direttore generale Antonio Gargano.
«Sin da quando mi sono insediato, lo scorso 27 luglio, insieme al Consiglio di Amministrazione abbiamo voluto portare avanti una politica di ascolto – ha affermato Zola -. Ci siamo accorti sin da subito che il Consorzio era eccessivamente chiuso nei suoi uffici e poco presente nei territori per ascoltare le esigenze di tutti. Per questo abbiamo deciso di avviare la campagna d’ascolto che serve a programmare, insieme, una serie di interventi per il rilancio delle zone industriali che si preparano a ripartire. Una frase che molti bolleranno come un cliché, ma che in realtà rappresenta la situazione che si trova a vivere in questo momento il territorio del Lazio meridionale. Il Cassinate nei prossimi mesi sarà interessato da importanti operazioni industriali. A Castrocielo sorgerà lo stabilimento San Pellegrino, che rappresenterà il punto di produzione e smistamento dell’acqua Vera in tutto il centro Italia. Ma non solo. In molti sanno che abbiamo avviato un censimento tra tutte le aziende del territorio. Un’attività di screening che è ancora in atto e che sta dando risultati importanti. Un’azienda su due ha annunciato che prevede un’espansione della propria attività nel breve periodo. Un dato che vuol dire maggiori insediamenti industriali e incremento del personale. Nel nostro territorio abbiamo grandissime eccellenze che devono essere valorizzate. Stamattina insieme al sindaco di Aquino ho visitato lo stabilimento Weber e abbiamo potuto constatare la moltitudine di prodotti che questa azienda internazionale offre e i progetti di espansione, anche occupazionale, che sta elaborando per Aquino. Per questo è importante che si faccia squadra per aiutare le aziende a investire. L’appuntamento che si è svolto a Pontecorvo è stato particolarmente importante e ha permesso di porre l’attenzione su un’altra industria che deve essere sviluppata: quella agroalimentare. Molti gli spunti che sono usciti dalla riunione e tante le proposte che saranno elaborate dagli uffici del Consorzio per consentire di predisporre progetti ad hoc da inserire nel manifesto programmatico. Un ringraziamento lo rivolgo al sindaco di Pontecorvo Anselmo Rotondo e a tutti i sindaci e gli imprenditori che hanno partecipato all’appuntamento».
«Questa campagna d’ascolto – ha affermato il consigliere Umberto Satini – ci ha permesso di andare incontro alle aziende per rispondere concretamente alle loro esigenze, non solo con opere infrastrutturali ma anche con l’erogazione di servizi e la creazione di progetti intercomunali».
La campagna d’ascolto si concluderà venerdì prossimo con l’ultima tappa in programma nella sala consiliare del Comune di Piedimonte San Germano alle 15:30.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni