Atuttapagina.it

Presentate le attività dell’officina culturale Casa d’Arte, due rassegne teatrali in programma

Si è tenuta sabato mattina, nella sala conferenze della Villa Comunale di Frosinone, la presentazione delle attività della seconda annualità dell’Officina Culturale della Regione Lazio “Casa d’Arte” di Errare Persona, compagnia teatrale di Frosinone diretta da Damiana Leone, risultata vincitrice del bando dell’Assessorato alla cultura relativo alle officine culturali, il più importante progetto della Regione relativo allo sviluppo della cultura e dello spettacolo dal vivo nei territori e nelle province.
Erano presenti la stessa Damiana Leone (attrice, cantante, regista, autrice, drammaturga, direzione artistica dell’Officina Culturale), Gianpiero Fabrizi e Rossella Testa (rispettivamente assessore alla cultura e assessore alla riqualificazione del centro storico e alla promozione del territorio del Comune di Frosinone). Damiana Leone ha immediatamente ringraziato gli assessori. «Ci hanno sempre sostenuto nella realizzazione di questo progetto», ha detto, menzionando inoltre gli altri partner coinvolti (Atcl, circuito teatri OFF del Lazio e Banca di Credito Cooperativo di Roma) e ribadendo il chiaro intento di rendere omaggio, sin dal nome dell’Officina, ai fratelli Bragaglia. Ha poi illustrato le attività già in corso (i laboratori di musica popolare e di teatro), sottolineando la collaborazione con il Conservatorio cittadino.
Anche quest’anno due le rassegne teatrali previste, sempre all’auditorium Colapietro: “Nuovi linguaggi”, dedicata al teatro contemporaneo, e “il Teatro dei piccoli”. «Gli spettacoli per i bambini si terranno di sabato, quelli per gli adulti il venerdì. “Nuovi linguaggi” ospiterà una compagnia che lavora a New York; qui a Frosinone faranno anche lezioni aperte al pubblico. Tre compagnie verranno a provare a Frosinone: chi vorrà, potrà assistere liberamente alle prove. Speriamo ci possa essere tanta partecipazione», ha spiegato, invitando i presenti anche ad ammirare le foto della mostra del laboratorio di fotografia tenuto da Gioia Onorati che adornavano, per l’occasione, le pareti della Villa.
Damiana ha poi aggiunto: «Gli spettacoli delle nostre rassegne si terranno al “Colapietro”, ma abbiamo cercato di trovare uno spazio al centro storico. L’assessore Testa si è prodigata perché il centro usufruisse di tutte queste attività: per ora non siamo riusciti in questo intento, ma speriamo di farlo nei prossimi anni».
«A gennaio – ha messo ancora in evidenza Damiana Leone – dedicheremo una sezione di “Nuovi linguaggi” ai professionisti del territorio, chiamata “Nemo profeta”».
Sono poi intervenuti alcuni degli artisti coinvolti nel progetto delle Officine e che saranno di scena proprio per “Nemo profeta”: Giuliano Gabriele, docente del laboratorio di musica popolare e fresco vincitore del premio Andrea Parodi 2015 dedicato alla world music, e gli attori Luca Mauceri, Francesca Reina, Amedeo Di Sora e Luigi Ciccaglione.

Rossella Testa Damiana Leone Gianpiero FabriziOfficina culturale Casa d'Arte

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni