Atuttapagina.it

Stellone: “Possiamo dimostrare che nel calcio non c’è niente di scritto”

«Affrontiamo la squadra capolista nello stadio più importante d’Italia: per fare risultato servirà una partita perfetta». Con poche parole Roberto Stellone fotografa il match che aspetta il Frosinone domani sera a San Siro contro l’Inter.
Una presentazione, quella fatta dall’allenatore, che farebbe tremare le gambe a chiunque, ma c’è sempre quel fattore dell’imprevedibilità che può sovvertire i pronostici. «Ci sono tanti elementi che parlano di risultato già scritto, ma noi vogliamo dimostrare che nel calcio non c’è nulla di scontato», spiega Stellone con grinta. Il tecnico non vuole vedere un Frosinone rinunciatario, bensì una squadra intelligente e pronta a proporsi quando ne avrà l’opportunità: «La nostra mentalità, del resto, prevede di giocarcela sempre». Infine, alla domanda sul perché delle ultime sostituzioni a partita quasi terminata Stellone risponde sibillino: «Perché sono l’allenatore».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni