Atuttapagina.it

Undici contro undici, un solo pallone, si parte dallo zero a zero: perché non provarci?

«Vogliamo essere ottimisti? Il campo è uguale. Loro sono undici e noi undici. Il pallone è uno solo. C’è un arbitro. Aspettiamo il 90′ per poter dire che loro sono più forti». Nel giorno di Inter – Frosinone vogliamo iniziare da questo commento pubblicato da un lettore, Emidio, sulla pagina Facebook di Atuttapagina.it (www.facebook.com/atuttapagina). Questo tifoso fa appello alla fiducia, quella che il Leone dovrà avere quando questa sera entrerà a San Siro.
Tra le due squadre quella che ha solo da perdere è l’Inter: i pronostici tutti dalla parte nerazzurra metteranno una certa pressione addosso alla formazione di Mancini, soprattutto se il risultato dovesse rimanere a lungo in bilico. Il Frosinone scenderà in campo senza alcun assillo, ma con la voglia di dimostrare che la squadra vista negli ultimi due mesi può conquistare la salvezza.
L’aspetto psicologico, dunque, potrà fare la differenza questa sera: mentalmente gli uomini di Stellone saranno più liberi. Ma c’è anche il piano atletico, quello della corsa, dell’intensità e della determinazione: in campo il Frosinone dovrà provare a colmare il gap tecnico con queste caratteristiche. Contro le “big”, fatta eccezione per la Fiorentina, finora il Frosinone ha sempre fatto una buonissima figura, giocando alla pari se non meglio rispetto a Roma, Juventus e Lazio: contro l’Inter i giallazzurri vogliono ripetersi. E allora perché non provarci? (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni