Atuttapagina.it

Forza Modibo, un episodio non cancella il rendimento di una stagione

«Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore. Un giocatore lo vedi dal coraggio, dall’altruismo e dalla fantasia». Cantava così Francesco De Gregori in un pezzo tra i più famosi della storia della musica italiana: “La leva calcistica della classe ’68”. E quei versi sembrano adattarsi alla perfezione al momento che sta vivendo Modibo Diakité, il gigante della difesa del Frosinone che ieri ha commesso un brutto pasticcio. L’errore del centrale giallazzurro è stato evidenziato da tutti, ma adesso è il momento di ripartire. Vale per lui come per tutta la squadra.
I tifosi, sui social network e sui forum, si sono stretti in qualche modo intorno al giocatore, invitandolo a mettersi alle spalle quella disattenzione e a ricominciare più forte di prima. Del resto si sta parlando del miglior difensore del Frosinone, quello che per rendimento e capacità di guidare il reparto è al primo posto. E anche ieri, fino a quel maledetto minuto 88, Diakité era stato impeccabile. La sua stagione in giallazzurro, più in generale, non può essere scalfita da un singolo episodio: il centrale si è meritato la stima e la fiducia di compagni e tifosi. E allora forza Modibo! (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni