Atuttapagina.it

Il deputato Pilozzi: “10 milioni per la bonifica della Valle del Sacco”

«Dopo anni di stallo finalmente ci sono le risorse economiche necessarie a rilanciare il processo di bonifica della Valle del Sacco». E’ la dichiarazione del deputato Nazzareno Pilozzi in seguito all’approvazione, da parte della Commissione bilancio della Camera, di un emendamento a sua prima firma – e sostenuto da tutti i deputati laziali – che stanzia 10 milioni di euro, 5 per il 2016 e altrettanti per il 2017, destinati alle attività di bonifica del Sito d’Interesse Nazionale (SIN) Valle del Sacco.
Sono passati dieci anni da quando, nel 2005, una vasta area compresa tra le province di Roma e Frosinone nel bacino del fiume Sacco venne dichiarata Sito di Interesse Nazionale ai fini della bonifica ambientale. Da allora solo alcune opere di bonifica sono iniziate e ancora meno sono state portate a compimento, specie quelle che riguardano l’area industriale di Colleferro. Nel frattempo i cittadini hanno continuato a vivere in una zona fortemente compromessa sotto il profilo ambientale, in cui l’inquinamento delle acque e dei terreni della fascia ripariale si è unito al pesante inquinamento atmosferico, creando così un contesto ambientale difficile e gravi conseguenze sulla salute di tutti gli abitanti del comprensorio.
«Per troppo tempo la politica e le Istituzioni coinvolte, invece di agire, si sono rimpallate responsabilità e competenze. Oggi, grazie all’emendamento approvato con il parere positivo del governo, viene finalmente realizzato un atto concreto che darà la possibilità di intraprendere e portare a compimento le necessarie opere di bonifica. L’area interessata dal SIN è oggetto in questi mesi di un processo di riperimetrazione da parte dei tecnici del Ministero dell’Ambiente e della Regione Lazio. A questo punto mi auguro vi sia un’accelerazione dei lavori in corso, così da consentire un efficace utilizzo delle risorse stanziate e il termine di un’opera di bonifica che le migliaia di cittadini dell’area interessata attendono invano da troppo tempo. Il mio impegno, come quello degli altri deputati firmatari dell’emendamento, sarà quello di vigilare su un uso corretto ed efficace delle risorse stanziate».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni