Atuttapagina.it

Un camper usato come centrale di spaccio, tre arresti nella parte bassa di Frosinone

Un camper come centrale dello spaccio a Frosinone. Gli agenti della squadra volanti che l’hanno perquisito immaginavano che fosse il centro di attività illecite, ma non pensavano che all’interno vi avrebbero trovato una fiorente attività di spaccio tanto da arrivare a sequestrare un chilo tra vari tipi di droga e soldi. A notare il camper con una moto parcheggiati in una zona nascosta nella parte bassa di Frosinone è stata una volante della polizia. Chiamati sul posto altri rinforzi, hanno proceduto alla perquisizione sorprendendo due uomini ed una donna impegnati nel confezionamento di dosi di droga di vario genere. Su di un tavolo “imbandito” di tutto l’occorrente per lavorare e confezionare le diverse sostanze stupefacenti, custoditi in panetti, ovuli e contenitori da cucina, i poliziotti trovano complessivamente 130 grammi di cocaina, 430 grammi di hashish e 440 grammi di marijuana. In un barattolo da cucina, invece, hanno ritrovato 2.800 euro in pezzi di vario taglio, provento dell’attività di spaccio. Arrestati, quindi, due fratelli di origine marocchina, domiciliati a Veroli, lui 20enne e lei 24enne, ed il presunto fidanzato di lei, un italiano domiciliato a Frosinone dell’età di 31 anni. La moto trovata vicino all’autocaravan è risultata rubata due anni fa ad Aprilia.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni