Atuttapagina.it

12 gol subiti nelle prime 10 gare, 33 nelle altre 10: cosa è successo al Frosinone?

E pensare che nei primi mesi di campionato la difesa del Frosinone era stata elogiata per la capacità di subire pochi gol, tenuto conto della differenza tecnica con le squadre avversarie. Fino a fine ottobre i giallazzurri erano stati battuti appena dodici volte in dieci partite. Dal 1 novembre, giorno di Fiorentina – Frosinone, le cose sono drammaticamente precipitate. Da allora la squadra di Stellone ha subito almeno due gol a partita e in sei occasioni le reti al passivo sono state addirittura almeno quattro.
Il confronto, dunque, è impietoso: 12 gol subiti nelle prime 10 gare della stagione e 33 nelle restanti 10. Cosa è successo al Frosinone? Perché una squadra che anche in Serie A si stava ben comportando dal punto di vista della solidità difensiva di colpo è diventata un’allegra banda del buco? Eppure i giocatori sono gli stessi di agosto, settembre e ottobre. Anzi, nelle ultime settimane al gruppo di difensori è stato aggiunto un elemento molto interessante come Ajeti. Perché la fase difensiva del Frosinone ha perso le sue certezze? Sono domande alle quali bisogna trovare in fretta una risposta. Di questo passo non solo si rischia di retrocedere, e quello non sarebbe un dramma, ma il pericolo è quello di battere ogni record negativo nella prima esperienza del Frosinone in Serie A. La squadra deve compattarsi e ritrovare la sicurezza di un tempo: solo in campo, durante il lavoro settimanale, e nel chiuso dello spogliatoio possono essere recuperate antiche certezze. (Ga.Ma.)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni