Atuttapagina.it

Altri sputi al Matusa, altra maxi multa al Frosinone: ammenda di 30 mila euro alla società

Mano pesantissima da parte del Giudice Sportivo nei confronti del Frosinone per il comportamento dei suoi tifosi. Dopo la sfida all’Atalanta la società giallazzurra è stata multata di 30 mila euro “per avere suoi sostenitori, nel corso della gara, indirizzato ad un assistente cori e grida insultanti e per avere, nel corso del secondo tempo, indirizzato numerosi sputi allo stesso ufficiale di gara, che veniva reiteratamente colpito alla schiena ed al capo”. L’ammontare della multa è dovuta alla recidiva, visto che all’indomani della partita contro il Chievo dello scorso dicembre il Frosinone venne multato di 20 mila euro dal Giudice Sportivo sempre per gli sputi all’assistente. Allo stesso tempo, però, la sanzione è stata attenuata perché il club ha “concretamente operato con le Forze dell’ordine a fini preventivi e di vigilanza”.
Per quanto riguarda le decisioni sui giocatori, Gori è stato squalificato per una giornata per via della quinta ammonizione in campionato: contro la Roma Mirko non ci sarà. Infine il Giudice Sportivo ha deciso di non procedere contro Soddimo dopo la segnalazione della Procura Federale. Al numero 10 veniva contestato un colpo basso nei confronti del centrocampista dell’Atalanta Kurtic: il Giudice Sportivo ha ritenuto non ci fossero le prove inconfutabili per stabilire con certezza che Soddimo abbia commesso quel gesto in maniera volontaria.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni