Atuttapagina.it

Regione, un comitato tecnico per la crisi del lavoro nel Frusinate

Un protocollo d’intesa che raccolga proposte concrete per dare risposte ad un territorio che, nonostante alcuni segnali di ripresa, sta vivendo una profonda crisi occupazionale. Questa la conclusione dell’incontro di oggi, tenutosi presso la sede della Regione Lazio, dedicato allo sviluppo e al lavoro del territorio del Frusinate. Oltre all’assessore al Lavoro, Pari opportunità e Personale, Lucia Valente, all’assessore ai Rapporti con il Consiglio, Ambiente e Rifiuti, Mauro Buschini, e a esponenti dell’Assessorato allo Sviluppo economico e Attività produttive, erano presenti al tavolo amministratori locali, le parti sociali, deputati, consiglieri regionali e alcuni ex lavoratori di aziende del Frusinate.
L’accordo di programma sul sistema locale lavoro di Frosinone, progetti di microcredito, la “Call for Proposal” per la reindustrializzazione in cui la provincia di Frosinone è seconda dopo quella di Roma per quantità di investimenti proposti e misure di politiche attive, come per esempio il Contratto di ricollocazione, dedicate ai lavoratori che hanno perso la loro occupazione e non hanno più alcun sostegno al reddito, sono alcune delle proposte presentate oggi al tavolo dalla Regione Lazio.
Per uscire dalla crisi che ha colpito centinaia di lavoratori e le loro famiglie e per creare le condizioni, a partire dalle infrastrutture per attrarre investimenti e convogliare le risorse sul territorio del Frusinate, la Regione Lazio costituirà un comitato tecnico che dalla metà di febbraio insieme ai protagonisti del territorio avrà il compito di elaborare misure ad hoc per quei lavoratori usciti dal mercato del lavoro nella provincia di Frosinone.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni