Atuttapagina.it

Stirpe sale in cattedra a Tor Vergata: “Non commetteremo gli errori del 2011, lo scouting è il futuro”

Il presidente del Frosinone Maurizio Stirpe ha incontrato gli studenti della facoltà di Economia di Tor Vergata, intervenendo al Master in Marketing e Management dello Sport. Il presidente ha aperto l’intervento partendo dal lontano 1965, quando suo zio divenne presidente ed il cavaliere Benito Stirpe prese il ruolo di azionista di riferimento. Durante l’intervento si è soffermato sulla retrocessione nel 2011 in Lega Pro e sull’immediata nomina a direttore generale del Frosinone di Ernesto Salvini. Da lì in poi, con la scelta del direttore sportivo Giannitti, ha ripercorso le gesta sportive che vanno dalla vittoria del campionato della compagine Berretti guidata da Roberto Stellone alla promozione del giugno 2014 in Serie B fino alla storica promozione nel massimo campionato calcistico italiano avvenuta il 16 maggio 2015.
«L’approccio economico con la categoria non deve, però, far perdere di vista il vero obiettivo di ogni società sportiva, vale a dire la solidità finanziaria ed il rispetto di regole e norme dettate dalla Lega stessa che prevedono una spesa non superiore al 60% del bilancio», ha affermato Stirpe. «Il Frosinone Calcio ha avuto la forza, in seguito alla retrocessione del 2011, di non inciampare nel fallimento societario, cosa che nel calcio accade spesso, anche a grandi realtà. Anzi, proprio da lì la società è ripartita fondando l’ossatura della squadra, promossa l’anno successivo in Serie B, sui protagonisti del campionato Berretti, salvaguardando il bilancio e ponendo solide basi per il futuro della società. Oggi il Frosinone si sta giocando la salvezza del campionato, ma la società non dovrà commettere gli stessi errori del 2011 quando, cambiando ben undici uomini oltre all’allenatore, si retrocesse in Lega Pro. Conferma, questa, che non sempre grandi investimenti corrispondono a grandi risultati. La società ha investito le sue risorse sull’ammodernamento dello stadio Comunale, sul centro sportivo e sul nuovo stadio».
«Le future direttrici societarie – ha concluso il presidente Stirpe – saranno lo scouting ed un processo d’internazionalizzazione, l’utilizzo di nuove tecnologie, la crescita del settore Marketing e nuove strategie comunicative legate alle piattaforme dei social media, magari usufruendo di progetti pilota all’interno delle Università». (Fonte: Frosinone Calcio – Sito ufficiale)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni