Atuttapagina.it

Al Frosinone il prestigioso Premio Coni, il diggì Salvini: “Siamo gli stessi della Lega Pro”

Presso la Sala Tevere della sede istituzionale della presidenza della Regione Lazio questa mattina si è svolta la terza edizione del “Premio Coni Lazio 2015”. Rassegna importante, volta a premiare le eccellenze del nostro territorio che si sono contraddistinte per meriti sportivi nell’anno appena passato. Tra queste non poteva mancare il Frosinone Calcio.
«Una gran bella storia, un’idea di sport e di calcio», così si legge nella motivazione che ha portato al riconoscimento. In rappresentanza della società giallazzurra il direttore generale Ernesto Salvini ed il responsabile della comunicazione Domenico Verdone. «Siamo partiti come un laboratorio artigianale e siamo rimasti quelli che eravamo – ha commentato Salvini -, senza farci prendere dal voler diventare una multinazionale. Siamo gli stessi della Lega Pro, con un progetto ben definito: quello di dare spazio ai giovani, soprattutto italiani e cresciuti principalmente nel nostro settore giovanile. Abbiamo dimostrato che tutto questo non è utopistico, il Frosinone si è fatto in casa: l’allenatore, lo staff tecnico e medico, io stesso, arriviamo dal settore giovanile. Non abbiamo fatto altro che dar ancor più credito al nostro modo di fare calcio e finora ci siamo riusciti».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni