Atuttapagina.it

Ceccano al centro dell’Europa, il Liceo ospita gli studenti di cinque scuole del vecchio continente

Venticinque ragazzi provenienti da mezza Europa saranno per una settimana a Ceccano, ospiti dei loro compagni del Liceo per ragionare insieme su “How I met my city: future stories of today’s cities” (Come ho scoperto la mia città, storie future delle città di oggi). In questa nuova avventura il Liceo è partner di altre cinque scuole superiori: il Lycée Louis de Cormontaigne di Metz (Francia), il Frederikssund Gymnasium  (Danimarca), la Otto Hahn Schule di Amburgo (Germania), la Yordan Yovkov Secondary School di Tutrakan (Bulgaria) e l’IES San Isidro di Talavera de la Reina (Spagna), che ha ospitato il primo meeting di studenti tra l’8 e il 14 novembre 2015. I partecipanti, che hanno dai sedici ai diciannove anni, saranno invitati a pensare o a ripensare allo sviluppo delle loro città e quartieri nell’ottica dell’ecosostenibilità e della vivibilità dell’ambiente urbano, non solo per i giovani ma anche per gli anziani e per le persone diversamente abili. Attraverso il progetto si vuole spronare i ragazzi a essere consapevoli dell’importanza delle scelte operate dagli amministratori e a suggerire con la forza della fantasia nuove strade alla politica locale. I giovani non si conoscono ancora tra loro, ma avvieranno i primi contatti attraverso la community di E-twinning. A Ceccano l’attenzione sarà dedicata al fiume Sacco e alle prospettive di risanamento del sistema fluviale. I ragazzi visiteranno anche il patrimonio artistico e culturale della città fabraterna. Oggi saranno accolti in aula magna dall’Orchestra e dal Coro del Liceo.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni