Atuttapagina.it

Ferentino, approvato il bilancio di previsione 2016

«Conti in ordine, pressione fiscale invariata o diminuita per alcune tipologie di tributi, specifici provvedimenti per la tutela dell’ambiente e lo sviluppo delle attività produttive, consolidata e consueta attenzione per la sfera del sociale e della cultura, risorse definite per opere pubbliche d’interesse collettivo, interventi per la manutenzione delle scuole cittadine e sistema della viabilità locale. Questi, in sintesi, i punti salienti che caratterizzano lo schema di bilancio di previsione 2016 approvato dalla Giunta comunale di Ferentino. Un aspetto importante va sottolineato: la tempistica. Ferentino è tra i primi Comuni del territorio, e in Italia, ad approvare lo strumento contabile: un indice evidente della solidità delle casse pubbliche cittadine, nonostante i minori trasferimenti statali, che evidenzia la bontà e l’oculatezza di un modello gestionale ormai consolidato e che sta garantendo frutti nel corso degli anni». Lo scrive in una nota l’amministrazione comunale di Ferentino.
«Entrando nello specifico dei provvedimenti più importanti del bilancio di previsione, emerge l’invarianza delle aliquote tributarie locali, alcune novità, come la riduzione della Tosap pari al 50% per attività temporanee – prosegue il comunicato -. Si tratta di una misura che serve anche a incoraggiare gli esercizi commerciali, soprattutto quelli del centro, in particolare i bar, per cui sarà più conveniente disporre di tavoli e sedie all’esterno dei locali; i banchi del mercato settimanale, ma anche i negozi per l’esposizione esterna della merce. La misura, inoltre, interesserà anche i ponteggi esterni per le attività legate all’edilizia. A queste misure va aggiunta l’esenzione Tasi per la prima casa».
In tema di commercio sono previste forme d’incentivi per aprire nuove attività, che saranno oggetto di uno specifico regolamento. Sempre attraverso un regolamento sarà disciplinata la concessione di contributi per le bonifiche ambientali, in particolare dell’amianto.
«E’ motivo di soddisfazione per questa amministrazione approvare in Giunta, già a febbraio, il bilancio previsionale – spiega il sindaco Antonio Pompeo -. Vuol dire che sono evidenti i frutti di una gestione attenta delle risorse. Un passaggio importante per meglio governare la crescita della nostra città. Oltre alla consueta attenzione per i settori del sociale, della cultura, delle opere pubbliche e della manutenzione di strade e scuole, abbiamo approvato provvedimenti per sostenere il commercio, in particolare del centro storico, e per tutelare l’ambiente. Un grande lavoro sinergico tra forze politiche, assessori, consiglieri, personale amministrativo, grazie anche allo stimolo di alcune associazioni con la proposta di avviare l’iter per il regolamento per la disciplina del bilancio partecipato».
«Un bilancio che guarda al futuro, non aumenta la tassazione: infatti per il 2016 è previsto il blocco degli aumenti dei tributi e delle addizionali rispetto ai valori deliberati per il 2015 – ha aggiunto l’assessore Franco Martini -. Un bilancio con più attenzione alle fasce deboli, che salvaguarda i servizi, riduce la Tosap del 50% e in più dà la possibilità di programmare gli investimenti per lo sviluppo della città».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni