Atuttapagina.it

Frosinone-Lazio, rimesso in libertà il tifoso giallazzurro arrestato

Ha lasciato i domiciliari ed è tornato in libertà il tifoso del Frosinone arrestato domenica prima della partita Frosinone – Lazio: il giudice monocratico Andrea Cataldi Tassoni ha disposto per lui l’obbligo di firma due volte a settimana. Questo l’esito dell’udienza che si è tenuta ieri mattina al Tribunale di Frosinone. Lo riporta L’Inchiesta Quotidiano.
Domenica scorsa il tifoso, un ventiquattrenne, dopo i controlli di routine è stato trovato in possesso di un coltello a scatto con lama di nove centimetri, nascosto nella tasca posteriore dei jeans, e di alcuni fumogeni occultati anche negli slip. Il tifoso, accompagnato presso gli uffici della Questura, è stato sottoposto al provvedimento di Daspo per la durata di cinque anni.
Nell’udienza di ieri i legali del 24enne, incensurato, hanno puntato a dimostrare la buona fede del tifoso: il coltello, hanno spiegato al giudice, serviva per tagliare le corde che tenevano fissato uno striscione alla recinzione e non per offendere.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni