Atuttapagina.it

“Glie fatte che sié strunz non è una disabilità”, Siluerie insegna a rispettare i diversamente abili

Siluerie, il supereroe con le cioce, continua a colpire. E lo fa con l’ironia e il dialetto frusinate che lo hanno contraddistinto fin qui. “Siluerie” è il nome dato a una pagina di Facebook (www.facebook.com/Siluerie) nella quale un personaggio – Siluerie appunto – dà consigli sulle buone maniere e sul senso civico, utilizzando un tono leggero e il dialetto del capoluogo. La pagina è seguitissima e i post sono esilaranti. Alcuni, poi, fanno anche riflettere.
Come uno degli ultimi, “dedicato” all’inciviltà e alla mancanza di rispetto nei confronti delle persone diversamente abili. A chi occupa, non avendone alcun diritto, un parcheggio destinato ai disabili Siluerie dice: «Le ciglia rifatte e glie fatte che sié strunz nen sò ancora considerate come disabilità, parcheggia a n’atra parte la prossima uòta». Euiua Siluerie! (Gabriele Margani)

Siluerie1

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni