Atuttapagina.it

Riecco il Leone! Al Matusa il Bologna va ko

Il Frosinone torna a crederci. Il Leone riprende a ruggire e al Matusa ha la meglio sul Bologna: l’1-0 finale vale la quinta vittoria in Serie A e una classifica che adesso, a 19 punti, appare meno drammatica. Il successo contro i rossoblu non risolve tutti i problemi della squadra giallazzurra, ma rappresenta un ottimo modo per riprendere quel cammino intrapreso nelle prime dieci giornate di campionato e poi improvvisamente interrotto.
Ancora una volta Stellone sorprende per le scelte nella formazione: tra i pali c’è la conferma di Leali, Matteo Ciofani è preferito a Rosi sulla fascia destra difensiva e Dionisi è in panchina per far posto al tridente composto da Tonev, Daniel Ciofani e Soddimo. Piace l’atteggiamento del Frosinone nei primi minuti: la squadra di Stellone mostra un’incoraggiante intraprendenza. Si gioca su ritmi molto alti nella prima fase del match, con il Frosinone che cerca di occupare stabilmente la metà campo rossoblu. La partita, però, non regala emozioni e all’11’ la prima nota da segnalare è la sostituzione di Ajeti, vittima di un problema fisico, con Russo: il centrale napoletano non scendeva in campo dallo scorso 25 ottobre, giorno della gara contro l’Udinese. Al 25′ prima occasione della partita: Sammarco si infila in un corridoio centrale, la palla arriva a Tonev che lascia partire un destro a giro sul quale Mirante si oppone deviando in angolo. La partita non è “cattiva”, ma si gioca comunque con agonismo: il risultato sono i cinque ammoniti complessivi nei primi trentacinque minuti. Al 36′ occasionissima del Bologna. Ferrari scambia con Floccari e va alla conclusione da pochi metri: Leali è decisivo nel mostrare prontezza di riflessi e respingere così il tiro. La partita sembra essersi accesa nel finale di tempo. Al 40′ Rizzo va al tiro, ma il diagonale si spegne sul fondo. Dopo un minuto di recupero Frosinone e Bologna vanno al riposo sullo 0-0.
Non ci sono novità dopo la ripresa del gioco: le due squadre tornano in campo con gli stessi ventidue che avevano chiuso il primo tempo. Il Frosinone prova ad attaccare sulla destra, ispirato da un Tonev particolarmente propositivo. Al 9′ rasoiata di sinistro di Daniel Ciofani: il pallone sfiora il palo e termina sul fondo. Stellone prova a vincere la partita e manda in campo Dionisi al posto di Chibsah. Donadoni risponde inserendo Giaccherini al posto di Rizzo. Al 19′ la strada si mette in discesa per il Frosinone. Oikonomou interrompe un’azione giallazzurra con la mano e rimedia il secondo cartellino giallo: espulsione e Bologna in dieci negli ultimi venticinque minuti. Ancora cambi, uno per parte: nel Bologna entra Mbaye al posto di Mounier; il Frosinone risponde con Crivello in sostituzione di Pavlovic. I rossoblu cercano di rallentare il gioco prendendosela comoda in occasione delle rimesse, i giallazzurri premono sull’acceleratore. E al 31′ gli sforzi del Leone vengono premiati. Fallo nell’area rossoblu di Rossettini su Sammarco: Gervasoni indica il dischetto, da dove Dionisi è implacabile. 1-0 e Matusa in delirio. Ultimo cambio nel Bologna: Brienza rileva Taider. Fase finale del match da brividi: il Bologna si riversa in avanti nel tentativo di pareggiare, il Frosinone si affida alle ripartenze. I giallazzurri, però, riescono a contenere le iniziative del Bologna e a conquistare tre importantissimi punti: la classifica adesso sorride un po’ di più al Leone, che domenica è atteso dalla sfida alla Juventus.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni