Atuttapagina.it

Tavolo su Pm10 a Frosinone, Legambiente: “Buona iniziativa, ma sia aperto ad associazioni e cittadini”

«Apprezzamento per l’istituzione del tavolo con le amministrazioni comunali da parte dell’Assessorato all’ambiente, ora sia aperto alla partecipazione di associazioni e cittadini e subito rivedere il piano regionale di risanamento della qualità dell’aria». Si è riunito lunedì il primo tavolo tecnico dell’Assessorato all’ambiente della Regione Lazio, per discutere ed affrontare il grave problema delle polveri sottili nell’aria di Frosinone e provincia: all’incontro sono stati convocati i sindaci dei comuni coinvolti.
«Esprimiamo apprezzamento per la convocazione del tavolo sulla qualità dell’aria nella Valle del Sacco da parte del neoassessore Buschini – commenta Roberto Scacchi, presidente di Legambiente Lazio – e siamo convinti che la problematica di gravissime dimensioni vada assolutamente affrontata e risolta con tutti gli amministratori territoriali. Ora chiediamo che il tavolo sia aperto anche a cittadini ed associazioni per indirizzare al meglio l’azione della Regione. C’è bisogno di uno scatto in avanti per la salute di tutti i cittadini, ora si affronti seriamente l’emergenza e si apra la discussione sulla revisione del Piano Regionale di Risanamento della Qualità dell’Aria, per aggiornare uno strumento legislativo indispensabile alla salubrità della vita in tutto il Lazio».
Era stata proprio Legambiente a mettere a fuoco la forte presenza di Pm10 nell’aria di Frosinone e provincia, capoluogo in testa nel 2014 e 2015 del dossier Mal’aria come città con maggior numero di giorni di smog fuori controllo.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni