Atuttapagina.it

Al via il progetto Cerchiamo il centro, l’assessore Testa: “Una rivoluzione per il centro storico di Frosinone”

E’ stato presentato come una «rivoluzione per il centro storico di Frosinone». “Cerchiamo il centro”, progetto varato dall’Assessorato cui ha delega Rossella Testa, aspira a cambiare il concetto di aree pedonali e di fruizione della città e dello spazio urbano in via sperimentale. «Con modalità finora mai viste – aggiunge una nota dello stesso Assessorato -. Il “Cerchiamo” del titolo indica la presenza non di aree né di percorsi con un inizio e una fine, ma di veri e propri circuiti a tratti totalmente pedonalizzati o con interventi di “traffic calming” con precedenza al pedone».
«L’obiettivo dichiarato dell’Assessorato, fin dal nome, è chiaro: la riqualificazione del centro storico. Sin dal conferimento di questa delega da parte del sindaco Ottaviani ogni azione compiuta è stata indirizzata al raggiungimento di questo obiettivo», ha spiegato Rossella Testa. «In questi mesi sono stati tanti e di diverso genere gli eventi e le iniziative messe in campo per far tornare a pulsare il cuore della nostra città, perché ritrovi la sua forza e la sua identità, riscopra i suoi tanti punti di attrazione. Nelle ultime settimane lo sforzo dell’Assessorato si è concentrato su “Cerchiamo il centro”. Il progetto in questione prevede la presenza di circuiti che ospiteranno una serie di eventi – arte, musica, sport, animazione per bambini, laboratori, mostre, mercatini e degustazioni, spettacoli -, pensati per divertire, intrattenere, incuriosire i nostri concittadini mentre passeggiano tra i vicoli e le piazze del nostro bellissimo centro storico. L’obiettivo principale è di fornire una del tutto nuova fruizione dello spazio urbano su cui si concentra il patrimonio culturale del centro storico, per valorizzarlo e per abituare il cittadino a vivere questo nucleo urbano nella sua totalità».
Tutte le domeniche dal 10 aprile al 5 giugno, esclusa domenica 1 maggio, dalle 10 alle 20, sarà possibile seguire un percorso punteggiato di attività pensate per i grandi e per i più piccoli. Si tratta, dunque, di un progetto ambizioso con obiettivi a breve e a lungo termine a configurazioni variabili. «Tutto questo sarà reso possibile grazie agli innumerevoli portatori di interesse culturale, economico, sportivo della città. Contributo fondamentale sarà dato dalle scuole. L’Istituto “Norberto Turriziani”, polo umanistico nato dall’aggregazione del Liceo Classico “Norberto Turriziani” e dell’Istituto Magistrale “F.lli Maccari”, l’Istituto “Angeloni” e il Liceo Artistico “Bragaglia” saranno veri e propri protagonisti del progetto; da segnalare anche le mostre e i progetti dei docenti Culla e Sbardella con gli alunni dell’Istituto “Anton Giulio Bragaglia”». L’assessore, intanto, ha annunciato che prossimamente si terrà una conferenza stampa ad hoc nella quale illustrerà, nel dettaglio, le attività e le novità di “Cerchiamo il centro”.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni