Atuttapagina.it

Ancora un riconoscimento per il Liceo di Ceccano, l’Istituto sarà presente al Convegno Didattica digitale

Il Liceo di Ceccano è stato invitato dal Miur a presentare l’esperienza del BYOD (Bring Your Own Device) alla XIV Convention nazionale del mondo della scuola, all’Itis Galileo Galilei di Roma, domani 17 marzo. Due anni fa, il 31 marzo 2014, il Liceo veniva collegato alla rete internet del GARR, tramite l’Università di Cassino: un segnale di 100 Mbps portato al Liceo tramite un ponte radio di 13 chilometri, un capolavoro di ingegneria delle comunicazioni che da due anni consente agli allievi e ai professori del Liceo di utilizzare una connessione veloce ed affidabile cui ciascuno accede con le proprie credenziali ed utilizzando ciò che si vuole, computer, tablet e smartphone. E’ la cosiddetta metodologia BYOD, Bring Your Own Device, “Porta il tuo dispositivo”, che domani verrà presentata al convegno romano. Questa è stata la rivoluzione consentita dalla banda ultralarga: 800 apparati collegati contemporaneamente, condivisione di file, link, insomma l’utilizzo normale della rete internet nella didattica di ogni giorno con l’assicurazione di una struttura, Eduroam, dedicata in maniera specifica alla didattica e non affidata agli interessi commerciali degli operatori. Grazie ad Eduroam tutti gli utilizzatori della rete sono identificati e con le Google apps for education alunni ed insegnanti hanno strumenti professionali di comunicazione e di condivisione che cambiano radicalmente il modo di pensare la didattica.
Per il BYOD il Liceo di Ceccano ha ricevuto il Premio nazionale Didattica della Scienza, ha vinto il Global Junior Challenge 2015 ed ha avuto tanti altri riconoscimenti in campo didattico e scientifico. Il BYOD al Liceo di Ceccano sarà presentato dalla preside Concetta Senese.

Liceo di Ceccano Byod

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni