Atuttapagina.it

Chi è Cristina Cattaneo, l’anatomopatologa che forse darà giustizia a Serena e che come lei ama i cani

Le speranze di papà Guglielmo Mollicone sono tutte affidate a Cristina Cattaneo. Sarà lei, l’anatomopatologa più conosciuta e più stimata in Italia, a cercare di dare giustizia a Serena, la studentessa di Arce uccisa nel 2001.
La riesumazione della salma è stata disposta dalla Procura di Cassino, che cerca di arrivare alla verità dopo quindici anni di falsi indizi, depistaggi e omertà. E sarà proprio l’esito degli esami eseguiti a Milano dalla professoressa Cattaneo a fare forse luce definitivamente sull’omicidio di Serena.
Cristina Cattaneo, professore ordinario all’Istituto di Medicina legale di Milano e direttore del Labanof – Laboratorio di Antropologia e Odontologia Forense, si è occupata in passato di alcuni dei casi più complessi di omicidio e di alcuni misteri che hanno attraversato la storia italiana negli ultimi anni. E’ stata la professoressa Cattaneo ad analizzare i corpi di Elisa Claps e Yara Gambirasio e si è anche occupata del caso di Emanuela Orlandi e delle migliaia di ossa sparpagliate nella cripta di Sant’Apollinare a Roma, dove era sepolto il boss della Magliana Renatino De Pedis. Curiosamente Cattaneo è nota per essere un’amante dei cani e degli animali in generale, esattamente come Serena Mollicone.
L’anatomopatologa dovrà stabilire se la frattura cranica riscontrata su Serena sia compatibile con il buco provocato da un colpo inferto sulla porta dell’alloggio sopra la caserma dei carabinieri di Arce.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni