Atuttapagina.it

Con il Genoa come contro la Fiorentina, in trasferta ci vorrà un Frosinone formato… Matusa

Dal prossimo fine settimana si farà davvero sul serio. A questo punto della stagione non si possono commettere più passi falsi e si dovrà cercare di conquistare quanti più punti possibili, sia in casa che in trasferta. E, visto che il Frosinone giocherà ben cinque delle restanti otto partite lontano dal Matusa, bisognerà mettere in campo l’atteggiamento che si è quasi sempre visto in Ciociaria.
Insomma, con il Genoa come contro la Fiorentina. Con una prestazione simile aumentano di molto le possibilità che la squadra di Stellone torni a casa almeno con un punto. E in questo momento muovere la classifica diventa vitale.
Il Leone, lo dice la storia recente, si esprime molto meglio in casa che non in trasferta. Nessuna novità, capita a tutte le squadre di tutte le categorie e di tutti i Paesi. Nel Frosinone, però, questa differenza è più marcata. Si ricorderà la stagione di Lega Pro di due anni fa: al Matusa i giallazzurri lasciarono davvero le briciole agli avversari, mentre fuori casa riuscirono a vincere in rarissime occasioni. E la stessa cosa è successa anche l’anno passato in Serie B, anche se in maniera meno evidente.
Ora, però, è giunto il momento di mettere in campo quella determinazione e quella carica agonistica che si vedono al Matusa. A “Marassi” bisognerà aggredire l’avversario anziché affrontarlo in maniera rinunciataria o, addirittura, timorosa. Cambiare atteggiamento si può, è solo una questione mentale. E i giocatori del Frosinone hanno la forza per sbloccarsi a livello psicologico. (Gabriele Margani)

Foto di Martina Terrinoni

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni