Atuttapagina.it

Donne al lavoro: a Frosinone, Viterbo e Latina i più alti tassi di disoccupazione femminile

«Frosinone, Viterbo e Latina sono le province dove nel 2015 il tasso di disoccupazione femminile ha raggiunto il 15%, rappresentando una forte criticità nel panorama economico laziale». A dichiararlo è Giancarlo Turchetti, segretario generale della Uil di Viterbo.
«Nella nostra regione – prosegue Turchetti – il tasso di disoccupazione femminile raggiunge il 14,5% (in Italia è del 12,4%) e le donne hanno maggiore difficoltà a raggiungere i posti dirigenziali. E non va meglio sul fronte delle retribuzioni, dove le donne, a parità di ruolo e mansioni, continuano a percepire uno stipendio nettamente inferiore rispetto ai colleghi dell’altro sesso». Secondo uno studio dell’osservatorio JobPrincing, infatti, la maggior parte delle donne continua a essere inquadrata come impiegata (58%), guadagnando il 12,4% in meno degli uomini, e anche tra i laureati il divario di stipendio è notevole: +33% a favore degli uomini.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni