Atuttapagina.it

Frosinone, smantellata base dello spaccio “modello Scampia”: 4 stranieri arrestati

E’ scattato stanotte il blitz della Squadra Mobile di Frosinone che ha smantellato un laboratorio dello spaccio allestito in un condominio del capoluogo.
Era da poco passata la mezzanotte quando gli agenti – agli ordini del vicequestore Carlo Bianchi – hanno fatto irruzione nell’appartamento al terzo piano di uno stabile di via Bellini, trovandosi davanti ad un vero e proprio laboratorio allestito per la preparazione delle dosi e la successiva vendita al minuto dello stupefacente.
All’interno dell’abitazione erano presenti quattro uomini – tre cittadini albanesi (di 19, 26 e 27 anni) e un cittadino rumeno (di 25 anni) – ancora intenti a “cuocere” lo stupefacente, utilizzando i fornelli della cucina, e a confezionarlo in dosi destinate al mercato del capoluogo.
Il prezzo di vendita dello stupefacente era anche “reclamizzato” attraverso una grossa scritta in vernice nera apposta sulla parete esterna dello stabile che reca la dicitura “0.3 – 20 E”.
Le informazioni acquisite hanno, infatti, permesso agli investigatori di accertare che le dosi – del peso di circa 0,30 grammi ciascuna – erano vendute proprio al prezzo di 20 euro.
Gli agenti hanno sequestrato all’interno dell’abitazione circa 150 grammi di cocaina, in parte sfusa e in parte già suddivisa in oltre cento dosi, 4 bilancini elettronici di precisione, materiale da taglio per il confezionamento dello stupefacente e oltre mille euro in banconote di piccolo taglio.
I quattro stranieri già noti alle Forze dell’Ordine – arrestati per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente in concorso – si trovano attualmente detenuti in carcere.
L’operazione della Polizia è scattata dopo le numerose lamentele – in alcuni casi vere e proprie richieste di aiuto – pervenute dagli abitanti del quartiere, costretti a subire il continuo via vai degli assuntori che, ad ogni ora del giorno e della notte, bussavano all’appartamento per acquistare la cocaina, lasciando i loro veicoli parcheggiati ovunque ad ostruire le strade di acceso alle altre abitazioni.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni