Atuttapagina.it

L’astrofisico Gianluca Masi e l’asteroide Frosinone incantano il capoluogo

Applausi alla presentazione dell’asteroide Frosinone fatta dal suo scopritore, l’astrofisico Gianluca Masi. E’ stata un successo la manifestazione di ieri pomeriggio presso il Palazzo della Provincia, che ha visto lo scienziato parlare di astri e corpi celesti davanti a un’attenta e numerosa platea.
L’occasione dell’incontro è stata la presentazione ai cittadini del capoluogo dell’asteroide che prende il nome di “Frosinone”. La scoperta fatta da Masi risale all’8 ottobre 1999 e l’avvistamento avvenne nell’osservatorio dello stesso astrofisico a Ceccano. Fin da subito Gianluca Masi aveva proposto il nome della città capoluogo della Ciociaria. «Perché questa terra non si arrende mai, come ricorda la nostra storia volsca», ha spiegato ieri l’astrofisico. E così lo scorso dicembre, dopo lunghe e dovute analisi, l’International Astronomical Union ha accolto la richiesta e ha ufficialmente assegnato il nome “Frosinone” a quell’asteroide.
Si tratta di un corpo dal diametro stimato intorno al chilometro e mezzo, si trova nella cosiddetta Fascia Principale degli asteroidi, tra Marte e Giove, ad una distanza media dal Sole di circa 360 milioni di chilometri e impiega tre anni e otto mesi per completare un’orbita attorno alla nostra stella.
Quella di ieri è stata molto più di una semplice presentazione o di una lezione di astrofisica. Il tema è già di suo affascinante, ma Masi ci mette quella passione che lo rende ancora più interessante. Gianluca Masi è lo scienziato al quale viene voglia di dare del tu, nonostante il lungo elenco di titoli e pubblicazioni nel curriculum. Perché racconta lo spazio con un linguaggio che arriva a tutti e con un tono accattivante. Lui è un’eccellenza del territorio – nato a Frosinone e cresciuto a Ceccano, da dove da oltre 35 anni osserva e studia il Cosmo attraverso il Virtual Telescope – e come tale va apprezzato e valorizzato da tutti, Istituzioni comprese. (Gabriele Margani)

Gianluca Masi1Gianluca Masi2

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni