Atuttapagina.it

Un monumento in ricordo degli internati del campo Le Fraschette, inaugurazione il 2 aprile

Il silenzio. È quanto rimane attorno all’ex campo di internamento delle Fraschette. I luoghi della Memoria giacciono ancora in stato di abbandono totale. Ricordi, strade della reminescenza riportate alla luce ultimamente da importanti pubblicazioni e ricerche. L’Associazione Nazionale Partigiani Cristiani di Frosinone, infatti, sta lavorando da decenni per non far cadere nell’oblio ciò che resta della storia di Alatri – e del mondo – durante e dopo la Seconda Guerra Mondiale.
E’ per questo che, nel 2010, l’Anpc ha pubblicato un bando, finanziato dalla Regione Lazio, per la realizzazione di una stele o di un monumento a ricordo degli internati e delle vittime del campo di concentramento Le Fraschette.
La Memoria di chi ha vissuto quei luoghi doveva essere rappresentata da una creazione artistica: il bando era rivolto ai giovani, agli studenti dei Licei artistici, degli Istituti d’arte e delle Accademie di Belle Arti e agli iscritti alle facoltà di Architettura e Ingegneria del Lazio.
Il tema specifico dell’opera da ideare era “La Memoria degli internati e delle vittime del campo di concentramento Le Fraschette di Alatri”.
La  partecipazione al concorso è stata  numerosa e la giuria del concorso, soddisfatta, espresse un vivo compiacimento per il buon livello degli elaborati presentati, segno di una sensibilità nei confronti di tutti coloro che, vittime della violenza, hanno subito restrizioni e sofferenze che mai più devono verificarsi.
L’opera premiata è il frutto dell’ingegno dell’architetto Nicolò Troianiello, che ha saputo esprimere «con sintesi contemporanea e in forma tutta concettuale la condizione di alienazione e privazione della libertà unitamente all’invito alla sosta e alla riflessione del visitatore». Le lastre di metallo che compongono il monumento, tutte uguali nella loro grandezza, possono essere interpretate come lo stesso destino di coloro che hanno passato periodi più o meno lunghi nel campo e, allo stesso tempo, come barriere poste per togliere la libertà a chi fu strappato dalla propria casa e dai propri affetti.
Il concorso fa parte di una serie di iniziative che l’Anpc di Frosinone e il presidente Carlo Costantini stanno portando avanti, sostenendo un’importante opera di sensibilizzazione e valorizzazione dell’ex campo di concentramento “Le Fraschette”, affinché istituzioni e cittadini si rendano conto del patrimonio storico e culturale che Alatri custodisce.
La costruzione del monumento è stata finanziata per intero dalla Banca Popolare del Frusinate, che, con grande attenzione e sensibilità, non solo ha reso possibile la realizzazione dello stesso, portando a compimento il progetto dell’Anpc, ma ha contribuito anche allo svolgimento dell’ultimo convegno di studi sul campo delle Fraschette, che ha visto la partecipazione di qualificati relatori.
L’inaugurazione del monumento si terrà presso il piazzale antistante l’ingresso del campo Fraschette sabato 2 aprile alle 10:45.
La partecipazione alla cerimonia di inaugurazione è aperta a tutti coloro che hanno nel cuore i sentimenti della libertà e che vogliono, allo stesso tempo, ricordare senza retorica la Memoria del campo delle Fraschette e impedire il ripetersi di altri, simili accadimenti.

Le Fraschette1Le Fraschette2

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni