Atuttapagina.it

Lo Schioppo torna alla luce grazie all’associazione Vivi Frosinone. Impegnata anche nella pulizia dell’anfiteatro

L’associazione “Vivi Frosinone, Vivi Ciociaria” sta, da qualche settimana, riaprendo il passaggio che porta alle cascatelle dello Schioppo, nei pressi di De Matthaeis nel capoluogo, sgomberando l’area e il sentiero da erbe infestanti e rovi. I lavori hanno avuto inizio intorno al 20 marzo, data simbolo per celebrare la rinascita della natura con la primavera, e continueranno nei prossimi giorni, compatibilmente con gli impegni lavorativi degli associati, puntando intanto a ristabilire la fruizione del sentiero aperto l’anno scorso dalle associazioni Frosinone Bella e Brutta e 03100 e poi in un secondo momento a ripristinare il collegamento con l’isolotto “Utopia”, che si trova al centro del fiume e caratterizzato da un’idea comune, tra tutte le entità associative che si sono avvicendate sul posto, di luogo libero e adibito a iniziative culturali. Alle operazioni stanno partecipando iscritti all’associazione provenienti da Amaseno, Ceccano e Alatri, che forniscono un grande esempio di unità d’intenti… ciociara e di demolizione di quel campanilismo bieco che tanti danni ha fatto alla nostra terra.
E un grande successo è stata pure la “Missione Anfiteatro”, la giornata di pulizia indetta da “Vivi Frosinone, Vivi Ciociaria” ed estesa a tutti i cittadini di Frosinone lo scorso sabato. L’associazione, insieme a coloro che hanno risposto all’appello, ha ripulito i resti dell’anfiteatro romano del capoluogo da erbacce, preservativi e altro materiale degradante. Il sito, che si trova in viale Roma, al di sotto delle fondamenta del palazzo che attualmente ospita l’Istituto di Istruzione Superiore “Angeloni”, benché vittima delle scelte scellerate degli anni ’60 di Soprintendenza e politici, è oggi reso in condizioni ottimali alla cittadinanza per essere visitato e osservato: a testimonianza di come a Frosinone si sia sempre pensato poco ad investire sul turismo e sulle bellezze storiche comunque presenti nella città capoluogo. Il luogo è stato delimitato con un nastro rosso e bianco a rivendicare il bene archeologico e comune dell’area.

Schioppo1Schioppo2AnfiteatroAnfiteatro1Anfiteatro2Anfiteatro3

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni