Atuttapagina.it

L’ultimo tentativo di un uomo disperato. Però non si sottovaluti la strategia di Zamparini

Ormai Maurizio Zamparini le sta tentando tutte. Dopo aver licenziato un nutrito gruppo di allenatori (a proposito, a quando il suo esonero?) il presidente del Palermo sta cercando di… buttarla in caciara. Quella frase pronunciata in diretta radiofonica («Sul gol del Frosinone i giocatori del Verona si sono girati dall’altra parte») non è stata semplicemente la “sparata” di un uomo abituato a parlare senza pesare le parole. Quella dichiarazione, in realtà, nasconde altro.
Zamparini, che vede ormai la sua squadra in caduta libera, soprattutto per colpa sua, sta provando ad innervosire i concorrenti per la salvezza: il patron rosanero si è posto l’obiettivo di distrarre il Frosinone, togliendogli energie mentali con un’astuta provocazione. Perché lo sa per primo Zamparini che il Verona la partita l’ha giocata col coltello tra i denti, tanto che se l’Hellas nel secondo tempo fosse passato in vantaggio – va detto con onestà – non ci sarebbe stato da meravigliarsi.
Inoltre, il numero uno del Palermo ha cercato di mettere pressione addosso al prossimo avversario del Frosinone, ovvero il Chievo, la cui gara sarà adesso analizzata minuziosamente dopo il polverone sollevato nelle ultime ventiquattro ore. C’è da scommetterci che nei prossimi giorni Zamparini avrà qualcosa da dire anche a proposito del Carpi: ormai la strategia è chiara. Il Frosinone, da parte sua, non dovrà cadere nella trappola e dovrà restare concentrato sull’obiettivo, ottenendo un risultato positivo contro il Chievo e poi magari eliminando dalla corsa per la salvezza il Palermo domenica prossima. E in tutto questo bene ha fatto il presidente Stirpe a respingere con forza le illazioni provenienti dalla Sicilia: il piano di un uomo sull’orlo del fallimento tecnico non deve realizzarsi. (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni