Atuttapagina.it

Ma non è ancora finita la stagione del Leone, chiudere con orgoglio è l’obiettivo

L’obiettivo del Frosinone in queste ultime tre partite non sarà quello di onorare un campionato che per come ha trattato il Leone ha poco di onorevole. Il Milan, il Sassuolo e il Napoli inseguono ancora dei traguardi? Non è un problema della squadra giallazzurra, così come poco importa la presunta regolarità del campionato. Nessuno venga a impartire lezioni di moralità, a pretendere impegno e a chiedere al Frosinone di giocare al massimo delle proprie possibilità. Per cosa, per un torneo nel quale il gruppo di Stellone è stato umiliato dalle decisioni degli arbitri? No, non dovrà essere il Leone a dare una parvenza di “normalità” a questa Serie A.
Il solo obiettivo del Frosinone è, invece, quello di uscire a testa alta, al di là dei risultati che in questo momento non cambierebbero il giudizio sulla stagione della squadra di Stellone. Bisogna concludere in modo ancora più orgoglioso rispetto a quanto capitato domenica scorsa nell’emozionante pomeriggio del Matusa. Bisogna scendere in campo confermando che in questa categoria il Frosinone ha meritato di esserci, a dispetto di quanto hanno pensato in molti. Bisogna giocare cercando di fare la propria partita, infischiandosene del Milan, del Sassuolo, del Napoli e delle loro rivali per l’Europa League e la Champions League. Il Frosinone vuole fare un favore solo a se stesso, dando un’immagine ancor più bella di sé. Al resto penseranno i tifosi giallazzurri, che sicuramente sapranno colorare e rendere festose queste ultime tre partite di campionato. (Gabriele Margani)

Foto di Martina Terrinoni

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni