Atuttapagina.it

Referendum del 17 aprile: il governo sta chiedendo di non andare a votare. E ora si capisce perché

Dalla pagina Facebook Ferma le trivelle, Vota Sì:

«Il ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi si è dimesso ieri sera a seguito di un’inchiesta che vede coinvolto il suo fidanzato, Gianluca Gemelli. Galeotto sarebbe un emendamento alla Legge di Stabilità 2014, che avrebbe fatto guadagnare a Gemelli circa due milioni e mezzo di euro. Galeotta, per la verità, la telefonata che il ministro Guidi avrebbe effettuato per comunicare il fatto al fidanzato, nella quale viene menzionata anche un altro ministro: Maria Elena Boschi. Gli esponenti di questo governo stanno da settimane assumendo pubblicamente la posizione dell’astensione al referendum del 17 aprile contro le trivellazioni in mare, definendo quest’ultimo inutile e dannoso. Gli esponenti di questo governo stanno difendendo una strategia energetica basata su un modello vecchio e in fase di esaurimento, chiedendo ai cittadini di non esprimersi, di non andare a votare e di lasciar fare a loro. E ora appare sempre più chiaro perché».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni