Atuttapagina.it

Vinitaly, è di Frosinone lo studio che segue le cantine italiane

Al 50° anniversario del Vinitaly è presente Codivin, capitanata da Mauro Di Cosimo, che si occupa della gestione di tutti gli adempimenti di tracciabilità e rintracciabilità del settore vitivinicolo.
Codivin è un’impresa di Frosinone autorizzata dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ad operare sull’intero territorio nazionale e che aprirà nuove filiali, già presenti in Toscana e Campania, per meglio rappresentare ed espletare i propri servizi, direttamente a contatto con le aziende.
Prossima tappa? Il Piemonte. Infatti nello splendido scenario del resort di Villa Sparina di Gavi, in provincia di Alessandria, in questi giorni Codivin ha tenuto un seminario dove è intervenuto un nutrito pubblico interessatissimo agli argomenti.
Inoltre, grazie ad un’importante partnership con Digiwebuno di Frosinone, propone anche una serie di servizi esclusivi, altamente evoluti, volti soprattutto alla digitalizzazione dei documenti e conservazione sostitutiva a norma.
«Saremo presenti con il nostro stand – ha spiegato Mauro Di Cosimo di Codivin – per tutta la durata dell’importante manifestazione. Rappresentando un’azienda di servizi, stiamo partecipando alle diverse attività che il Ministero delle politiche agricole sta organizzando in questi giorni, anche attraverso seminari specifici che permettono un confronto costruttivo tra le diverse aziende partecipanti. E’ davvero importante che la provincia di Frosinone sia presente in queste rassegne di caratura internazionale, anche in virtù delle enormi potenzialità nel settore vitivinicolo che il nostro territorio può esprimere».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni