Atuttapagina.it

Ztl a Frosinone, adottate in via sperimentale deroghe per i veicoli più vecchi in tre diverse fasce orarie

La giunta Ottaviani ha adottato una deliberazione con cui si chiede alla Regione la deroga, per la Zona a Traffico Limitato, per i residenti nella città di Frosinone oltre all’adozione di tre corridoi orari, per consentire agli automobilisti di effettuare il tragitto casa-scuola-lavoro e viceversa. La delibera adottata in via sperimentale, infatti, prima delle valutazioni definitive che spetteranno alla Regione Lazio, esclude dai provvedimenti di divieto di circolazione i proprietari dei veicoli aventi caratteristiche emissive pre euro 1 ed euro 1 a benzina, unitamente a quelle pre euro 1, euro 1 ed euro 2 a gasolio, anche in relazione ai ciclomotori ed ai motoveicoli.
Per i cittadini non residenti, dunque, le fasce orarie di deroga riguarderanno i periodi compresi tra le 7 e le 9, tra le 13 e le 15 e tra le 18 e le 20, per consentire lo svolgimento delle attività lavorative e scolastiche anche da parte dei non residenti.
«Stiamo cercando di contemperare le differenti esigenze in gioco – ha dichiarato il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani -, tenuto conto della necessità di tutelare la qualità dell’aria ma anche del fatto che, ogni giorno, a fronte di circa 50 mila residenti, il territorio comunale viene percorso da circa 130-150 mila persone provenienti dalle zone viciniore, con automezzi pubblici e privati. Le deroghe orarie e residenziali alla ZTL, per i veicoli più vecchi, sono state adottate per ora in via sperimentale dalla Giunta comunale, anche se dovranno poi essere valutate più adeguatamente dalla Regione Lazio, che ha la competenza in via esclusiva per l’adozione delle modifiche del piano regionale sulla qualità dell’aria».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni