Atuttapagina.it

Il centro storico di Frosinone… in fiore, premi ai migliori allestimenti floreali di commercianti e residenti

Si è tenuta, nell’aula consiliare del Comune di Frosinone, la presentazione di “FioriAmo il Centro”, iniziativa promossa dall’Assessorato alla riqualificazione del centro storico e voluta dal sindaco Nicola Ottaviani. Ad illustrarla l’assessore Rossella Testa.
«”FioriAmo il Centro” si propone di promuovere la cultura del verde intesa come decoro, valorizzando, nel contempo, il nostro centro storico», ha spiegato l’assessore Testa. Il concorso è rivolto ai residenti e agli esercenti del centro storico, che potranno allestire l’esterno dell’abitazione o della propria attività nel periodo compreso tra il 20 e il 31 maggio. Per iscriversi è possibile utilizzare l’apposita brochure in distribuzione, reperibile anche negli uffici dell’Assessorato o in download dal sito istituzionale del Comune. Il modulo va poi consegnato o spedito (anche via mail all’indirizzo ass.testa@comune.frosinone.it) entro il 31 maggio. Una commissione composta dal sindaco o da un suo delegato, da un architetto, un fotografo e un giornalista – i cui nomi verranno resi noti al momento della premiazione – procederà alla verifica degli spazi allestiti, riconoscibili tramite apposito adesivo fornito dal Comune, dal 31 maggio al 4 giugno. Questi i premi: al primo classificato andranno 500 euro, al secondo 300 e al terzo 200. La partecipazione è gratuita; per informazioni si può contattare il numero 0775.265564 o 0775.265586. Già dieci le adesioni arrivate in Comune: nove di esercizi commerciali e una di un privato cittadino. La premiazione avverrà nella sala consiliare alla presenza del sindaco e dell’assessore Testa.
«”CerchiAmo il Centro” e “FioriAmo il Centro” sono due progetti che vanno nella medesima direzione: quella della valorizzazione e riscoperta del nostro bellissimo centro storico – ha aggiunto Testa -. Il sindaco Ottaviani, creando una delega ad hoc, ha voluto puntare i riflettori su un’area della nostra città che negli ultimi anni è stata abbandonata, privata di quel ruolo da protagonista che invece merita. I risultati ottenuti con la politica messa in atto per rivitalizzare il centro sono più che incoraggianti: li definirei entusiastici. Ce lo dicono i numeri delle persone che hanno utilizzato l’ascensore inclinato, ce lo dice lo stupore negli occhi dei ragazzi coinvolti nel progetto di alternanza scuola-lavoro che, durante “CerchiAmo il Centro”, hanno potuto ammirare scorci poco conosciuti della propria città, ce lo dicono i tanti commercianti che, grazie agli eventi in calendario nella medesima iniziativa, hanno optato per l’apertura domenicale. L’amministrazione ha messo in campo diverse idee volte alla riqualificazione: si pensi anche al progetto fortemente voluto dall’assessore Mastrangeli “Dai muri alle mura”, ai lavori che interesseranno i giardini di Largo Turriziani e quelli per la cura del verde nell’intero centro storico o all’apertura al pubblico del Campanile. Per abbellire e valorizzare la nostra città abbiamo realizzato e messo in cantiere interventi a breve e a lungo termine, sappiamo che gli eventi non bastano ma servono a rafforzare il senso di appartenenza dei cittadini con il proprio tessuto urbano, finalmente attivo, vivo, pulsante».
L’assessore Testa ha anticipato che si sta lavorando a un Piano di gestione del centro storico, strumento utilizzato per il Patrimonio dell’umanità, la cui metodologia è applicabile, in via sperimentale, al nostro centro storico. «Un progetto all’avanguardia per il nostro Comune che coniugherà aspetti socio-economici, culturali e paesaggistici, il cui fulcro sarà il cittadino. Per farlo analizzeremo il tessuto urbano a 360 gradi – ha spiegato l’architetto Silvia Bottoni -, individuando le criticità del territorio per trasformarle in risorse».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni