Atuttapagina.it

Quando i sogni sono più forti della sclerosi multipla, il libro dell’artista frusinate Daniele Di Ruzza

E’ uscito in questi giorni il libro “E allora io mi vesto di sogni” del frusinate Daniele Di Ruzza. Bonfirraro editore pubblica il romanzo di una vita che incontra la malattia e sposa un’altra direzione. Cosa accade nella vita di un ragazzo quando un referto medico cade come una mannaia, decretandone inevitabilmente il destino? E quando quella stessa malattia, invadente e sfacciata, volge ineluttabilmente alla paralisi?
E allora io mi vesto di sogni è il romanzo di stampo autobiografico, delicato e profondo, edito da Bonfirraro e firmato da Daniele Di Ruzza, giovane di Frosinone costretto da anni sulla sedia a rotelle.
Arriva a quindici anni, infatti, quella diagnosi che gli toglierà il fiato, non prima di tantissime sofferenze, viaggi di speranza e tante, forse troppe, sale d’aspetto. Ma nulla, neanche la sclerosi multipla, lo fa desistere dal realizzare i propri sogni: ed è così che Daniele sale sui migliori palcoscenici d’Italia, diventando un artista, trasformandosi come un mago, fantasticando come un prestigiatore, colorandosi come un musicista. “E allora io mi vesto di sogni”, interamente scritto con l’assistente vocale, narra di questo, del primo giorno della scoperta della patologia e della reazione dei genitori dell’autore, di come molte persone “amiche” si siano allontanate, forse per paura.
La malattia, insomma, vista come architrave su cui poggiare un intero e intenso romanzo dell’anima, basato sulla fragilità e, insieme, sulla bellezza dell’esistenza. Vivere nell’epoca liquida degli smartphone ha permesso, inoltre, di creare un testo interattivo e sperimentale, con l’inserimento tra le pagine dei QR CODE, per chi voglia approfondire, vedere o ascoltare i video degli spettacoli di Di Ruzza o brani musicali, di cui egli stesso descrive la genesi.
Il libro si può trovare nelle librerie Mondadori oppure online nello store dell’editore Bonfirraro.

Daniele Di Ruzza1

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni