Atuttapagina.it

Quando il figlio di un gelataio ciociaro sbancò gli Oscar, la storia di Anthony Minghella

Il 24 marzo 1997, allo Shrine Auditorium di Los Angeles, Anthony Minghella non pensava di poter vincere l’Oscar personale come miglior regista. «Troppo forte la concorrenza», pensò colui che aveva diretto “Il paziente inglese”. Il film si era già aggiudicato sette Oscar (attrice non protagonista a Juliette Binoche, fotografia, scenografia, costumi, montaggio, sonoro e colonna sonora drammatica) e a Minghella sembrava già di aver ottenuto un meritato riconoscimento alla sua opera. E, invece, quella statuetta come miglior regista la vinse proprio lui. Era il preludio ad un trionfo, che sarebbe arrivato qualche minuto più tardi con la consacrazione definitiva del nono Oscar nella categoria del miglior film. Nove premi, i più importanti nel mondo del cinema, per una sola pellicola. Solo cinque film nella storia hanno ottenuto più Oscar: Ben-Hur, Titanic e Il Signore degli Anelli – Il ritorno del re con undici statuette ciascuno e Via col vento e West Side Story con dieci Oscar.
Quel 24 marzo 1997 allo Shrine Auditorium di Los Angeles trionfò un inglese di origini ciociare, sia da parte di padre che di madre. Perché Anthony Minghella, il regista de Il paziente inglese, era il figlio di Edward Minghella, un gelataio italiano originario di Cervaro, emigrato in Gran Bretagna da giovane, e di Gloria Arcari, una casalinga inglese nata a Leeds da genitori italiani originari di Valvori, oggi frazione di Vallerotonda. Ai suoi luoghi di origine il regista rimase sempre legato, visitando in più occasioni la Ciociaria, l’ultima delle quali poco prima della sua morte avvenuta improvvisamente a 54 anni nel 2008.
In passato la Ciociaria era già salita sul palco degli Oscar, si pensi ai quattro premi per altrettanti film conquistati da Vittorio De Sica, ma mai prima di allora il figlio di un gelataio ciociaro ottenne un tale successo. (Ga.Ma.)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni